1.1 Ariete/Ariete

Indice contenuti

Descrizione

Per l’opera completa clicca qui.
Per una guida alla consultazione dell’opera clicca qui.

Aspetto: congiunzione. Colori: rosso. Elementi: fuoco/fuoco. Fase: luna nuova. Gradi: 0°-2½ Ariete. Numero: 1. Qualità: cardinale/cardinale. Riferimento epico: Akirwa, Akiria. Ruolo: Audace Guerriero. Spirito binario: Kahe Kahe. Spirito Totem: Kahe Pahe. Unità territoriale: Italia: Lazio; Città del Vaticano.

Misuratori: madre del padre, padre della madre, partner del terzo fratello o secondo figlio, quinto figlio, ex-partner del partner, padre del padre del partner, amici del primo fratello, primo figlio del terzo figlio, secondo figlio del secondo figlio o terzo fratello, sesto fratello, datore di lavoro della madre, casa del padre. 12-2, 11-3, 10-4, 9-5, 8-6, 7-7, 6-8, 5-9, 4-10, 3-11, 2-12.

Pregi: autostima, audacia, carisma, chiarezza, coraggio, eroismo, iniziativa, innocenza, intuizione, invincibilità, leadership, prontezza, onestà, ottimismo, sincerità, solerzia, spontaneità, visione.

Rancori: accidia, aggressività, amarezza, ansia, antagonismo, antipatia, apatia, attacco, contraddizione, delitto, egocentrismo, impulsività, insensibilità, prepotenza, primitività, rabbia, rivalità.

Rilevanza: Sole in Ariete e Luna in Ariete natali o in transito; Sole natale in Ariete o prima casa e Luna in transito in Ariete o prima casa e viceversa; collocazione di un pianeta natale o in transito nei gradi del binario; nascita, residenza o spostamenti nell’unità territoriale corrispondente.

Temi: agonismo, armamento, assalto, attività, attrazione, competizione, conflitto, desiderio, eccitazione, energia, esercito, febbre, fuoco, guerra, impeto, ingegneria, inizio, lotta, martirio, mascolinità, nascita, partenza, passione, sangue, uccisione, velocità, violenza, vittoria.

Anatomia: testa (1) e testa (2), dalla cima del capo al naso; testa lobo frontale sinistro, ghiandola pituitaria; 1ª falange pollice palmo destro.

Animali: antilope, aquila, ariete, drago, falco rosso, nibbio, pantera, pettirosso, squalo, tasso, tigre.

Minerali: acciaio, agata di fuoco, calcedonio rosso, corallo rosso, diaspro rosso, ferro, lepidolite, opale rossa, pirite, rubino, zolfo.

Piante: aloe, anemone, arnica, artemisia, banana, biancospino, brionia, cacao, cactus, canapa, cappero, cardo selvatico, fico d’India, garofano rosso, genziana, ginestra, mango, mostarda, ontano, ortica, pungitopo, ravanello, rosmarino, sanguinaria, tiglio.

Abbraccia la tua visione e ciò che ti anima nel profondo. Fallo adesso e muovi il primo passo decisivo verso ciò che vuoi. Ciò è quel che sei e ora anche chi decidi di essere.

 

Questo è il doppio Ariete, il binario prototipo, l’amplificazione del fuoco primordiale, portatore di uno spirito rovente, colmo di energia, estroverso, incisivo, predisposto all’azione e a qualsiasi impresa che richieda tempestività e coraggio. 1.1 ispira i pionieri per eccellenza, eroi di pronto intervento, sia per l’unità sia per la separazione, maestri nella difesa e nell’attacco, così come nell’assenza di difese e attacchi. Essendo il capostipite dei binari, rappresenta l’inizio più radicale possibile sul piano orizzontale. Ogni binario con identico valore numerico è in relazione con l’essenza del segno zodiacale in questione, per cui 1.1 configura le caratteristiche pure del segno dell’Ariete e, in quanto primo segno di fuoco, anche quelle più travolgenti di questo elemento.

Sul piano ordinario questa è una combinazione che caratterizza personalità sicure di sé, avvincenti, luminose, positive, colme di una freschezza senza pari, come se si generassero nel preciso momento in cui le incontri. Da ogni suo poro 1.1 emana una carica e una risolutezza incrollabile, insieme a un senso assodato d’infallibilità e maestria. Ciò lo rende oggetto di grande fascino e magnetismo, così come di allarme allorché emerge il timore di essere indotti a compiere sotto pressione imprese azzardate o contrarie alla propria volontà. Per 1.1 è arduo mostrare sensibilità e considerazione per gli altri a meno che non sussista una manifesta sintonia di visione. Qui prevale uno stato generale di emergenza che richiede prontezza e iniziativa immediata, per cui opinioni alternative, dubbi e riserve rappresentano gravi impedimenti e sono di fatto inaccettabili. Questo binario non tollera sia l’aperta opposizione che la sottile divergenza, per cui l’approccio preferito in tali circostanze comporta una reazione drastica ed esplicita senza alcun riguardo per le conseguenze. L’impulsività arietina sale alle stelle con 1.1, operando in modo deflagrante ed estinguendo ogni conflitto anche a costo della propria distruzione.

Il doppio Ariete è in rapporto con la matrice di ogni possibile nascita o inizio, che può innescare un processo di crescita e sviluppo ma anche concludersi nel breve o più lungo termine con aborti e interruzioni. Questo binario è in rapporto con l’essenza del novilunio, uno stadio delicato di transizione in cui il seme è identificato e inizia ad attecchire ma non ha ancora preso una forma definita. A questo punto la capacità di cogliere intuizioni e ispirazioni tramite un’attitudine di ascolto e apertura è determinante, assieme alla vigilanza sulla qualità dei propri pensieri, sogni ed emozioni. La Luna Nuova qui, come in altre occasioni, porta una consapevolezza inedita e un mutamento di prospettiva che richiedono una pronta centratura sulle priorità nella vita.

Sole e Luna congiunti in Ariete raggiungono la massima fusione, una singolarità estrema in ogni variante, da illuminata a dispotica. 1.1 incorpora il primo stadio della separazione, che è solo una fantasia di separazione, poiché di fatto c’è ancora unità. Manca qui l’esperienza concreta del dualismo, di cui è presente solo il sentore, mentre il mondo delle forme autonome ancora non esiste. C’è solo l’uno, ma si tratta di un uno palese, l’emanazione dello zero primordiale, che si autocontempla, mettendo in scena così la distinzione tra soggetto e oggetto: una doppiezza unitaria, che è in effetti 1.1.

Questo primo binario galvanizza ricordi remoti nell’inconscio dormiente, svelando la memoria di un ego genuino, che è egocentrico semplicemente perché non c’è nessun altro là fuori, perché l’idea di altruismo non esiste. 1.1 è la quintessenza sia della separazione sia dell’unità. Ti allinei con i tratti più puri di questo binario attraverso quelli più grossolani, che comportano la semplice espressione di un ego primitivo esclusivamente centrato su sé stesso. Questo implica mettere da parte ogni nozione di affrancamento dall’ego, scagliando un urlo di sfida inteso a evidenziare solo la propria esistenza: ci sono solo io! Mi importa solo di me!

“Se vogliamo risvegliarci,” scrive Timothy Freke “non abbiamo bisogno di sradicare l’ego, dobbiamo semplicemente essere consapevoli anche del sé più profondo”.

L’ego adulterato fa del suo meglio per alimentare confusione creando conflitti infiniti tra ego e non-ego, egoismo e altruismo. Finché le energie si mescolano e scompigliano la separazione continua a prosperare. Quando le energie sono identificate e palesemente separate la struttura dell’ego espone la sua meccanica di base. Il primo passo verso l’unità, lungi dal muoversi verso di essa, implica esagerare la separazione per smascherarla. 1.1 è la pietra angolare della guarigione spirituale, una grande opportunità per elaborare e compostare enormi quantità di emozioni represse.

Il tempo che precede 1.1 è l’ultimo periodo di gestazione, il punto zero che conduce al concepimento finale di 1. Nel ciclo annuale è un momento decisivo di rilascio, che coinvolge l’intero arco del tempo. 1.1 rappresenta l’inizio della primavera e del ciclo annuale, il risveglio definitivo della natura e della coscienza assopita, così come la lunazione, l’inizio del ciclo lunare e di tutti i cicli possibili. Confronta con la fatidica opportunità di restare svegli e consapevoli, senza essere travolti dall’amnesia e dalle convenzioni, ma trattenendo il ricordo arcano della nostra natura.

Il binario 1.1 emerge come l’invadente suoneria di una sveglia che all’improvviso ti desta per richiamare l’attenzione sulla realtà o sull’illusione che avevi messo da parte. Il suo rumore irrompe talvolta con tensione e prepotenza, pertanto può instaurarsi una lotta tra lo spazio precedente, quello in cui ti trovavi prima della sveglia, lo spazio di cui la suoneria è messaggera, che esige a tutti i costi attenzione.

La sveglia può essere una tentazione, un depistaggio, inteso a farti deviare dal retto sentiero, così da risucchiarti nella separazione, o l’esatto opposto, un segnale dell’anima che ricorda le sue priorità, esortandoti a lasciare andare le illusioni dominanti. “È ora di svegliarsi! Hai una missione!” sollecita la psichica Dolores Cannon, “È ora di cominciare. Smettila di sprecare tempo! Il tempo per realizzare ciò che sei venuto a fare sulla terra si sta esaurendo!” [1].

Se 1.1 risuona in questo momento per te, lascia che i propositi più sacri e arditi del cuore siano annunciati apertamente nel profondo del tuo essere, con impeto invadente, proprio come il segnale pungente di una sveglia, prevalendo sopra ogni ansietà, tensione e illusione del mondo. Confida pienamente nella tua visione interiore e non prestare fede a quanto ti mostrano i tuoi occhi fisici. “Credo solo a ciò che non vedo e unicamente a ciò che sento” dichiara il pittore simbolista Gustave Moreau[2].

Questo binario apre il cancello della primavera e della lunazione, quello del cuore e del trionfo crescente della luce. Di questo portale tu detieni l’accesso. Sii consapevole che le circostanze di 1.1 contengono in parti uguali luce e buio. Accetta pienamente il buio, perché è in queste tenebre che si rivela la luce, è nella notte che nasce il giorno. Concedi a ogni notte e buio di fungere da utero celestiale per l’emergenza dei tuoi intenti luminosi. Permetti ai propositi più sacri e arditi del tuo cuore di essere annunciati apertamente, prevalendo sopra tutte le paure di questo mondo. Tu ne possiedi le chiavi. Le hai ricevute come tuo diritto di nascita, per poterle usare, per entrare nel santuario del cuore, per ritrovare la tua vera luce e condividerla in tutto ciò che fai e sei.

Oltre le idee che hai assorbito sin dall’infanzia, i traumi e le vicende della vita, con tutte le opinioni che tu e gli altri si sono fatti di te, esiste un seme primordiale, che rappresenta il vero motivo per cui tu esisti, la tua natura più autentica, un’immagine innata che non ti abbandona mai. Lo psicanalista James Hillman la descrive con la “teoria della ghianda”, ossia l’idea che “ciascuna persona sia portatrice di un’unicità che chiede di essere vissuta e che è già presente prima di poter essere vissuta”[3]. Ognuno di noi è emerso in questo mondo con un’immagine innata che ci definisce, per cui non importa quanto insisti a forzare la tua natura, se sei una ghianda il tuo destino è diventare una quercia. Quest’immagine ha un’intenzione angelica, è una scintilla di coscienza che ha “a cuore il nostro interesse perché ci ha scelti per il proprio”[4]. Alla fine dei conti ricorda che tu sei la luce del mondo, per cui ogni volta che rinasci e muovi il primo passo in questa realtà fai attenzione a non oscurare la luce in te non importa quanto sia oscura l’apparenza della vita. “Che la luce del mondo risplenda attraverso questa apparenza. Quest’ombra svanirà di fronte alla luce” (L-pI.81r.2).

Arte

Mirella Bentivoglio (Klagenfurt, 28 marzo 1922) artista, poetessa visiva italiana; motivi ricorrenti sono l’uovo, il libro, l’albero; L’albero capovolto; L’ovo di Gubbio.
Henri Cadiou
(8Sr) (Parigi, 26 marzo 1906) pittore realista francese trompe-l’œil; Le déchirure.
Pierluigi Cerri
(Sv) (Orta San Giulio, 22 marzo 1939) architetto, designer italiano.
Rolf Harris
(11NbUpv) (Perth, 30 marzo 1930) pittore, cantante, conduttore australiano.
Costantin Meunier
(4NbPv) (Etterbeek, 12 aprile 1831) pittore, scultore belga.
GUSTAVE MOREAU
(3Pv) (Parigi, 6 aprile 1826) pittore simbolista francese; Œdipe et le Sphinx; Le Jeune Homme et la mort; La Chimère; L’Apparition (v. immagine); Cantique des Cantiques; IP; “Nessuno potrebbe avere meno fiducia nell’importanza assoluta e definitiva del lavoro creato dall’uomo, perché credo che questo mondo non sia altro che un sogno”.  
Gino Severini
(2Ni) (Cortona, 7 aprile 1883) pittore futurista italiano; Il paradiso terrestre; Espansione sferica della luce centripeta e centrifuga.  
Armando Testa
(11Ui) (Torino, 23 marzo 1917) pubblicitario, disegnatore, animatore, pittore italiano.
GUSTAV VIGELAND
(Npv) (Mandal, 11 aprile 1869) scultore norvegese; autore della medaglia consegnata ai Nobel per la pace; Parco di Vigeland a Oslo, Vigelandsanlegget con 212 sculture in bronzo e granito, culminanti nel Monolito (Monolitten), con 121 figure che lottano per raggiungere la sommità della scultura, il tema di fondo è il ciclo della vita, dalla nascita alla morte, Livshjulet (la ruota della vita) include sette figure umane (quattro adulti e tre bambini) che formano un cerchio, i bordi della fontana del parco hanno 20 sculture a forma di albero intrecciati a figure umane di varie età della vita, dalla nascita alla morte.

Astrologia/Esoterismo

Gavin Arthur (3NPiUb) (Colorado Springs, 21 marzo 1901) astrologo, sessuologo statunitense; The Circle of Sex*.
John Booker (3) (Manchester, 23 marzo 1601) astrologo inglese.
Dolores Cannon (6NiUp) (St Louis, 15 aprile 1931) autrice, ipnoterapista statunitense; The Convoluted Universe.
GIULIANO KREMMERZ (7Nv) (Portici, 8 aprile 1861) (Ciro Formisano) esoterista, ermetista italiano; Angeli e Demonii dell’AmoreLa Porta ErmeticaLa scienza dei magi; “Il mondo visibile si alimenta della paura di non avere. L’invisibile ha la certezza eterna di prendere quando si vuole e quando si ha necessità”.

Filosofia

PIERRE-FÉLIX GUATTARI (1PrSfUpv) (Villeneuve-les-Sablons, 30 aprile 1930) psicanalista, filosofo, semiologo, politico francese, fondatore della schizoanalisi, ecosofia, nomadologia (con G.Deleuze); considera il desiderio come un’energia creativa nella cui liberazione risiede la possibilità di rinnovamento sociale; L’Anti-Œdipe* (L’anti-Edipo. Capitalismo e schizofrenia); Mille plateaux* (Mille piani. Capitalismo e schizofrenia); Psychanalyse et transversalitéLa révolution moléculaire; IP; “La rivoluzione sociale a venire sarà anche molecolare, oppure non sarà”; “l’inconscio non è un teatro, ma un’officina, una macchina per produrre”; “è possibile captare la potenza delle droghe senza drogarsi, senza farsi come uno straccio d’uomo drogato? È la stessa cosa per la schizofrenia”; “Non c’è mancanza nell’assenza; l’assenza è una presenza in me”.
Marco Guzzi (Roma, 25 marzo 1955) filosofo, poeta, conduttore italiano su temi spirituali e cristiani; Darsi paceLa svoltaPer donarsiYoga e preghiera cristianaL’Insurrezione dell’umanità nascente. “Fratello, se vuoi la pace, | Datti pace. | La pace | È solo il tuo cuore | Sprigionato. | Fratello, se vuoi l’amore, | Diventalo. | Tu sei l’amore: | Tutto l’amore che cerchi. | Non chiedere perciò la pace al mondo. | E non pretendere
SAM HARRIS (Los Angeles, 9 aprile 1967) filosofo, saggista, neuroscienziato statunitense; The End of Faith: Religion, Terror, and the Future of ReasonWaking Up: A Guide to Spirituality Without Religion*; IP; “Non c’è nulla a cui dobbiamo credere con prove insufficienti per avere vite profondamente etiche e spirituali”; “La differenza tra scienza e religione è la differenza tra la volontà di considerare spassionatamente nuove prove e nuovi argomenti e un’appassionata riluttanza a farlo”.
JAMES HILLMAN (3) (Atlantic City, 12 aprile 1926) psicoanalista, filosofo, saggista statunitense, psicologo analista junghiano, fondatore della psicologia archetipica; ogni aspetto dell’esistenza corrisponde a un’immagine archetipica e a un mito che si rivela e richiede di essere riconosciuto e adorato, per cui si tratta di trovare in ogni circostanza la matrice mitica che ne è il fondamento; Archetypal psychology*; The Dream and the UnderworldHealing FictionA Blue FireThe Soul’s Code: In Search of Character and Calling*; Suicide and the Soul; IP; “Le nostre anormalità rispecchiano le anormalità originarie degli dèi le quali, essendo antecedenti, rendono le nostre possibili”; gli archetipi sono “i modelli più profondi del funzionamento psichico, come le radici dell’anima che governano le prospettive attraverso cui vediamo noi stessi e il mondo.
György Lukács (Budapest, 13 aprile 1885) filosofo estremista marxista ungherese; Die Seele und die Formen.
ABRAHAM MASLOW (Sp) (Brooklyn, 1º aprile 1908) psicologo umanista, olistico statunitense, creatore della teoria sulla gerarchizzazione dei bisogni; Motivation and PersonalityReligions, Values and Peak Experiences*; Toward a Psychology of Being*; IP; “Se il solo strumento che possedete è un martello, vedrete in ogni problema un chiodo”; “O farai un passo avanti nella crescita o tornerai indietro verso la sicurezza”; “Abbiamo paura di conoscere gli aspetti spaventosi e sgradevoli di noi stessi, ma temiamo ancora di più di conoscere il divino in noi stessi”.
Théodore Monod (12PrUf) (Rouen, 9 aprile 1902) naturalista, esploratore, umanista francese.
Mario Trevi (Ancona, 3 aprile 1924) psicoanalista junghiano italiano, Studi sull’ombra.

Letteratura

Bella Achmadulina (Mosca, 10 aprile 1937) poetessa russa; “Non seguirmi in primavera | lungo le pozzanghere. | Lo so: una volta ancora, nulla | verrà fuori da questo incontro”; “Com’è oscuro, assurdo tutto questo. | Chi è fratello di chi, chi la sorella? | Ognuno – di tutti. Quando arriva, la parola | non conosce parenti lontani”.
Antonio Alamanni (Firenze, 5 aprile 1464) poeta italiano; Il trionfo dei quattro ElementiConversione di SMaria Maddalena.
Gerald Brenan (10Sf) (Silema, 7 aprile 1894) scrittore, ispanista britannico.
Edmonde Charles-Roux (8) (Neuilly-sur-Seine, 17 aprile 1920) scrittrice, giornalista francese; PG: Oublier Palerme (F.Rosi, Dimenticare Palermo).
Charles Dobzynski (Uv) (Varsavia, 8 aprile 1929) scrittore, poeta, giornalista francese, PG.
Elena Ferrante (Napoli, 5 aprile 1943) [1] scrittrice italiana; L’amica geniale (S.Costanzo); L’amore molesto (M.Martone); I giorni dell’abbandono (R.Faenza); La vita bugiarda degli adulti; “Esistere è questo, pensai, un sussulto di gioia, una fitta di dolore, un piacere intenso, vene che pulsano sotto la pelle, non c’è nient’altro di vero da raccontare”.
Anatole France (François-Anatole Thibault) (3PpSfUv) (Parigi, 16 aprile 1844) scrittore francese, NL; Le lys rougeLes Dieux ont soifLa Révolte des anges*; “Se 50 milioni di persone dicono una stupidità, resta ancora una stupidità”; “È con gli atti e non con le idee che le persone vivono”.
Bohumil Hrabal (Brno, 28 marzo 1914) scrittore ceco, Ostře sledované vlaky (Treni strettamente sorvegliati; J.Menzel); Příliš hlučná samota (Una solitudine troppo rumorosa); Postřižiny (La tonsura); Auticko (Io e i miei gatti); “L’unica cosa di cui si può aver terrore al mondo è ciò che si è calcificato, il terrore delle forme rigide, morenti”.
Edmond Jabès (Il Cairo, 16 aprile 1912) scrittore, poeta francese; Livre des QuestionsJe bâtis ma demeure; “l’unica cosa che muove il mondo e le persone, in realtà, è la chiarezza”; “Tutti i volti sono il Suo, e questa è la ragione per cui Egli non ha volto”.
Maria Jotuni (Spv) (Kuopio, 9 aprile 1880) scrittrice finlandese.
Kazu Kibuishi (1.1/2) (Tokyo, 8 aprile 1978) autore, illustratore di graphic novel giapponese-statunitense; Amulet*FlightCopper.
Morteza Latifi Nezami (Teheran, 4 aprile 1943) scrittore, poeta, pittore iraniano-italiano; Quando giunse a termine la gentilezza…
Anne Lister (Halifax, 3 aprile 1791) diarista, proprietaria terriera inglese; J.Kent, The Secret Diaries of Miss Anne Lister.
Arkady Martine (New York, 19 aprile 1985) storica, urbanista, autrice statunitense di fantascienza; HA: A Memory Called EmpireA Desolation Called Peace.
Flannery O’Connor (Savannah, 25 marzo 1925) scrittrice cattolica statunitense; Wise Blood*; The Violent Bear It Away; “la stesura di un romanzo degno di questo nome è una sorta di duello personale”.
James Patterson (Newburgh, 22 marzo 1947) scrittore statunitense di thriller; autore più venduti a
Éric-Emmanuel Schmitt (10NfSi) (Sainte-Foy-lès-Lyon, 28 marzo 1960) drammaturgo, scrittore, saggista, regista, sceneggiatore franco-belga; MilarepaLa Secte des égoïstes*; L’Évangile selon Pilate* (Il vangelo secondo Pilato); L’homme qui voyait à travers les visagesMonsieur Ibrahim et les fleurs du Coran* (F.Dupeyron); Oscar et la dame rose; “La mia vita non mi interessa. È la vita in generale che mi interessa”; “L’impazienza è una sete che nessuna giustificazione può placare”; “Dire io sono è dire non sarò più”.
Elizabeth Ann Scarborough (Kansas City, 23 marzo 1947) scrittrice statunitense di fantascienza; NB: The Healer’s War*.
Budd Schulberg (New York, 27 marzo 1914) sceneggiatore, scrittore statunitense; AA: On the Waterfront.
Vauro Senesi (Pistoia, 24 marzo 1955) vignettista, scrittore, opinionista, attore italiano (Il Male); “La satira deve avere dei limiti perché deve superarli continuamente”.
Algernon Swinburne (12Ppv) (Londra, 5 aprile 1837) poeta, drammaturgo inglese; Poems and Ballads; “Non da fuori di noi, solo da dentro | Viene o può mai venire su di noi la luce”; “Si era dato, non si era venduto | Né a Dio pel Cielo, né a uomo per oro”; “Dal troppo amore della vita, | da ogni speranza o timore affrancati, | noi ringraziamo gli dei, | chiunque essi siano, | che la vita non dura per sempre, | che i morti più non risorgono, | che anche il più affaticato fiume | trovi in qualche parte rifugio nel mare”.
Ewa Szelburg-Zarembina (10) (Bronowice, 10 aprile 1899) scrittrice, poetessa polacca.
Sue Townsend (9NfUb) (Leicester, 2 aprile 1946) scrittrice, commediografa inglese; The Queen and I; serie di Adrian Mole.
Alfred de Vigny (8NiPrUf) (Loches, 27 marzo 1797) poeta, drammaturgo, romanziere francese; Les Destinées.
Alan Weisman
 (Minneapolis, 24 marzo 1947) scrittore, giornalista statunitense; The World Without Us*.
Émile Zola (9Ppv) (Parigi, 2 aprile 1840) scrittore, saggista, giornalista, filosofo francese; Les Rougon-MacquartTeresa RaquinLe Rêve; D.Thompson, Cézanne et moi; “La scienza ha promesso la felicità? Non credo. Ha promesso la verità e la domanda è se saremo mai felici della verità”; “Tutto è solo un sogno”.

Musica

Riccardo Azzurri (4NSrUi) (Firenze, 13 aprile 1953) cantautore pop italiano; “L’immaginario”; “DoniAmo”, “Spirito libero”*.
Luca Barbarossa
 (6PUi) (Roma, 15 aprile 1961) cantautore pop rock, conduttore italiano; SR: “Portami a ballare”, “La strada del sole”, “Fino in fondo” (Voglio solo un po’ di pace fare quello che mi va Non avere niente intorno solo una candela accesa E guardarti in fondo agli occhi e con gli occhi attraversarti piano Voglio spegnere il rumore disarmare la mia mente E lasciare fuori il mondo fino quasi a non sentirlo E non cercare sempre un senso a tutto quello che facciamo E andare su su su nel cielo Giù giù giù nel mare Su su su nel sole Giù giù fino in fondo al cuore Voglio prendermi il mio tempo non disperderlo così Sempre dietro a qualche cosa che non serve poi davvero E respirare il tuo respiro fino a sentirmi vivo dentro).
Michael Brecker (Filadelfia, 29 marzo 1949) sassofonista jazz/fusion, compositore statunitense; Timeline.
WIN BUTLER (Truckee, 14 aprile 1980) cantante, cantautore, musicista indie/folk rock statunitense-canadese (Arcade Fire); “Afterlife” (Afterlife, oh my God, what an awful word After all the breath and the dirt and the fires are burnt And after all this time, and after all the ambulances go And after all the hangers-on are done hanging on to the dead lights Of the afterglow I’ve gotta know Can we work it out? We scream and shout ‘till we work it out Can we just work it out? Scream and shout ‘till we work it out?), “Black Mirror”, “Everything Now”* (Every inch of sky’s got a star Every inch of skin’s got a scar I guess that you’ve got everything now Every inch of space in your head Is filled up with the things that you read I guess you’ve got everything now And every film that you’ve ever seen Fills the spaces up in your dreams That reminds me), “Intervention”*, “My Body is a Cage”* (My body is a cage That keeps me from dancing with the one I love But my mind holds the key I’m standing on a stage Of fear and self-doubt It’s a hollow play But they’ll clap anyway… I’m living in an age That calls darkness light Though my language is dead Still the shapes fill my head I’m living in an age Whose name I don’t know Though the fear keeps me moving Still my heart beats so slow), “Neon Bible”, “Signs of Life”, “The Well and the Lighthouse”, “Wake Up”* (Qualcosa ha riempito | Il mio cuore di niente | Qualcuno mi ha detto di non piangere | Ma ora che sono più vecchio | Il mio cuore è più freddo | E posso vedere che è una bugia | Bambini, svegliatevi | Sostenete i vostri errori | Prima che trasformino l’estate in polvere) [6].
Roberto Carrino (Nardò, 13 aprile 1953) cantautore pop italiano.
Kent Cokenstock (Lyon, 31 marzo 1957) cantante, compositore rock punk francese (Starshooter).
Bill Conti (Providence, 13 aprile 1942) compositore statunitense di colonne sonore; AA: The Right Stuff*. Rocky*.
Franco Corelli
 (11) (Ancona, 8 aprile 1921) tenore italiano.
Celine Dion (5Sfp) (Charlemagne, 30 marzo 1968) cantante pop soul/soft rock, imprenditrice canadese; GA: “My Heart Will Go On”. “Ashes”* (What’s left to say? These prayers ain’t working anymore Every word shot down in flames What’s left to do with these broken pieces on the floor? I’m losing my voice calling on you ‘Cause I’ve been shaking I’ve been bending backwards till I’m broke Watching all these dreams go up in smoke Let beauty come out of ashesAnd when I pray to God all I ask is Can beauty come out of ashes?), “Shadow of Love”* (Live my life like a runaway I hide my dreams in a special place I’m waiting here for my prince to come To save me from the darkness I count the nights, I count the days The ways, yeah Don’t wanna fight, it would be in vain So in vain, so in vain I can run but I can’t hide It’s because, I’m living in the shadow of love), “I’m Your Angel”, “That’s the Way It Is”, “The Power of Love”, “Courage”* (Courage Don’t you dare fail me now I need you to keep away the doubts I’m staring in the face of something new You’re all I got to hold on to).
Eliza Doolittle
 (Londra, 15 aprile 1988) cantante, cantautrice pop/folk inglese; “Mr Medicine”, “Pack Up”* (Pack up your troubles in your old kit bag And bury them beneath the sea I don’t care what the people may say What the people may say about me Pack Up your troubles get your old grin back Don’t worry ‘bout the cavalry I don’t care what the whisperers say ‘Cause they whisper too loud for me), “Rollerblades”.
Dana Gillespie (Woking, 30 marzo 1949) cantante, cantautrice folk/pop rock, attrice britannica; “Tough Love”*.
Duncan James
 (Salisbury, 7 aprile 1979) cantante pop, attore, conduttore britannico (Blue); “Sooner or Later”, “Breathing” (Did I die today ‘Cause I can’t tell and I can’t feel Nothing seems real Saw you cry today And deep inside subconcious mind There’s another way So believe, trust in me, I’m alive I’m breathing and I’m learning to survive And I’m finding the way Since you brought me back to life Please don’t walk away Promise me you’ll stay Now I’m breathing).
Kimbra (Kimbra Lee Johnson) (Hamilton, 27 marzo 1990) cantautrice pop/soul, musicista neozelandese; “Warrior”*.
Aaron Lewis 
(7PUi) (Rutland, 13 aprile 1972) cantante, cantautore, musicista alternative metal/post-grunge statunitense (Staind); “So Far Away”, “Believe”“The Way I Am”* (It’s the way I am You’ll never change The way I am Or rearrange The way I am Just let me be The way I am It’s the way I am).
Lene Lovich (Detroit, 30 marzo 1949) cantante, cantautrice new wave statunitense; “Angels”* (The angels are watching over me, constantly they say The angels are always close to me in every game I play And if I win or lose… I know they’ll see me through The angels watch my every move Confused and lost, like there’s no way out Till I see a light, shining from above So I raise my head, to salute the sky And I feel that light, take my spirit high), “Lucky Number”* (I never used to cry ‘cause I was all alone For me, myself and I is all I’ve ever known I never felt the need to have a hand to hold In everything I do I take complete control That’s where I’m coming from My lucky number’s one).
Fiorella Mannoia (4Ui) (Roma, 4 aprile 1954) cantante pop italiana; “Che sia benedetta”, “Il peso del coraggio”, “Combattente”* (“Perché è una regola che vale in tutto l’universo / Chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso / E anche se il mondo può far male / Non ho mai smesso di lottare), “Io non ho paura” (Il tempo non ti aspetta Ferisce questa terra dolce e diffidente Ed ho imparato a comprendere l’indifferenza che ti cammina accanto Ma le ho riconosciute in tanti occhi le mie stesse paure Ed aspettare è quel segreto che vorrei insegnarti Matura il frutto Il tuo dolore non farà più male e adesso alza lo sguardo Difendi con l’amore il tuo passato Ed io da qui ti sentirò vicino Io non ho paura), “Le parole perdute” (Le parole perdute nascoste in fondo al cuore Aspettano in silenzio un giorno migliore Un lampo di coraggio per tornare in superficie Un tempo felice, un tempo felice Ritrovare te stesso, senza avere vergogna Di ogni tuo sentimento, in questa grande menzogna Dell’uomo reso libero ma schiavo del profitto E intanto il tempo passa, passa).
Georg Ots
 (Tallinn, 21 marzo 1920) cantante, attore estone; P.Simm, Georg.
Patti Pravo (7Uf) (Venezia, 9 aprile 1948) cantante pop, musicista italiana; “Pensiero stupendo”, “Toccami”, “Pazza idea”, “La bambola”, “La spada nel cuore”, “Il paradiso” (Il paradiso Tu vivrai Se tu scopri Quel che hai Non ti accorgi che Io amo già te).
Kelly Price (1.1/2) (New York, 4 aprile 1973) cantante, cantautrice R&B/soul/gospel statunitense; “Healing” (I need a healing for my soul So give me a healing for my soul Just for my soul Lord, I’m lookin’ for a new life, just for my soul Just for my soul I need it And I’m tired of cryin’ all night just for my soul Just for my soul Lord, I need thee, oh, I need thee To take away this pain and misery ‘Cause, God, I just can’t do this by myself I need help, Lord), “It’s My Time” (It’s my time to rise It’s my time to shine It’s my time to live It’s my time to fly It’s my time).
Max Richter (Sp) (Hameln, 22 marzo 1966) compositore, musicista classico/ambient britannico.
Arthur B. Rubinstein (Spv) (Brooklyn, 31 marzo 1938) compositore statunitense di colonne sonore.
Jean Sablon (11) (Nogent-sur-Marne, 25 marzo 1906) cantante francese; “C’est le printemps” (Agitée comme un roseau dans la tourmente Tout m’énerve et tout m’irrite en ce moment Le monde me désenchante Par ce beau jour de printemps Fatiguée, désabusée et sans courage Impatiente je ne sais plus ce qui m’attend Je sens arriver l’orage Par ce beau jour de printemps).
Elena Temnikova (Kurgan, 18 aprile 1985) cantante pop (Serebro), stilista russa.
Roch Voisine (12PUb) (Edmundston, 26 marzo 1963) cantautore pop, attore canadese; “Ring of Fire”* (I fell into a ring of fire, I went down down down And the flames went higher and it burns burns burns The ring of fire, the ring of fire I fell into a ring of fire, I went down down down And the flames went higher and it burns burns burns The ring of fire, the ring of fire).
Mark Volman (12) (Los Angeles, 19 aprile 1947) cantautore R&R, chitarrista statunitense (Turtles).

Politica/Economia

Enrico II (2PSfUi) (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519) re di Francia.
David Steel (5Sfpv) (Kirkcaldy, 31 marzo 1938) politico britannico.

Scienza

Adriano Buzzati Traverso (12) (Milano, 6 aprile 1913) genetista, biofisico italiano.
Samuel Hahnemann (9Pi) (Meißen, 10 aprile 1755) medico tedesco fondatore dell’omeopatia; “I simili si curino con i simili”.

Spettacolo

Tomas Alfredson (Lidingö, 1º aprile 1965) regista svedese; BA: Tinker Tailor Soldier Spy (2011, La talpa: le indagini per trovare un agente doppiogiochista sovietico tra i vertici dei servizi segreti britannici) GR/SA: Let the Right One In* (2009, Lasciami entrare: un dodicenne, tormentato dai compagni di classe,  mentre fantastica su come vendicarsi, incontra, trasferita col padre nella casa accanto, la coetanea Eli, pallida, con uno strano odore, che esce solo quando è buio ed è indifferente al freddo; eventi inspiegabili e omicidi succedono dopo il suo arrivo).
Edward Anhalt (1.1/2) (New York, 28 marzo 1914) sceneggiatore, produttore statunitense; AA: Becket (1964, Becket e il suo re).
Josiane Balasko (7) (Parigi, 15 aprile 1950) attrice, scrittrice, sceneggiatrice, regista francese; CC: Gazon maudit.
Marlon Brando (9Ur) (Omaha, 3 aprile 1924) attore, regista, attivista statunitense; AA/GG: The Godfather, BA On the Waterfront. AN: BA/PI Viva Zapata!*, A Streetcar Named Desire*, BA Julius Caesar, DD SayonaraLast Tango in ParisA Dry White Season. EA; Roots: The Next Generations. CO: One-Eyed JacksApocalypse Now*, The Wild One*.
Tinto Brass (7) (Milano, 26 marzo 1933) regista, sceneggiatore, scrittore italiano.
Veljko Bulajic (Up) (Vilusi, 22 marzo 1928) regista, sceneggiatore montenegrino; AN: Battle of Neretva*.
Robert Carlyle (12Pb) (Glasgow, 14 aprile 1961) attore, regista scozzese; BA: The Full MontyTrainspotting.
Carolina Crescentini
 (3Nb) (Roma, 18 aprile 1980) attrice italiana; Boris.
Piero De Bernardi (Prato, 12 aprile 1926) sceneggiatore italiano; DD: La stanza del vescovoSperiamo che sia femmina. NA: Per grazia ricevutaGuendalinaAmici mieiAl lupo al lupo.
Jango Edwards (Detroit, 15 aprile 1950) attore comico, clown, intrattenitore statunitense.
Barbara Enrichi (Firenze, 14 aprile 1961) attrice, regista italiana; DD: Il ciclone.
Nathan Fillion (Edmonton, 27 marzo 1971) attore canadese-statunitense; SA: Firefly*. Serenity*, The Rookie.
John Gielgud (Kensington, 14 aprile 1904) attore inglese; AA/GG: Arthur. BA: Julius Caesar. EA: Summer’s Lease.
Lucy Lawless (1Spv) (Auckland, 29 marzo 1968) attrice, cantante neozelandese; Xena*.
Xavier Legrand (Melun, 28 marzo 1979) regista, attore, sceneggiatore francese; CC/LA: Jusqu’à la garde (2017, L’affido – Una storia di violenza).
William C. McGann (Pittsburgh, 15 aprile 1893) regista statunitense; When Were You Born (ciascuno dei 12 personaggi del film ha un segno zodiacale diverso).
Rooney Mara (Bedford, 17 aprile 1985) attrice statunitense; AN: The Girl with the Dragon Tattoo, PI CarolMary Magdalene*.
Gianfranco Mingozzi (Upv) (Molinella, 5 aprile 1932) regista, sceneggiatore italiano; La taranta.
Mistinguett (8Pb) (Enghien-les-Bains, 17 dicembre 1875) attrice, cantante francese.
Gary Oldman (4) (Londra, 21 marzo 1958) attore, scrittore, regista, produttore inglese; AA/BA/GG: Darkest Hour*. AN: Tinker Tailor Soldier Spy. BA: Nil by Mouth. SA: Bram Stoker’s Dracula.
Sandro Petraglia (Roma, 19 aprile 1947) sceneggiatore, regista, critico italiano; La piovra*.
Ksenia Rappoport (Leningrado, 25 marzo 1974) attrice russa; CV: La doppia ora. DD: La sconosciuta.
Paul Reiser (New York, 30 marzo 1956) comico, attore, scrittore statunitense; Aliens.
Éric Rohmer (10Pb) (Tulle, 21 marzo 1920) regista, critico, giornalista, romanziere, sceneggiatore, critico francese; AN: Ma nuit chez Maud. LO: Le rayon vert. CO: Le genou de Claire. GP: La Marquise d’O… SB: La collectionneuseLe signe du lionLes nuits de la pleine luneLe beau mariage, Triple agent.
Francesco Scianna
 (Palermo, 25 marzo 1982) attore italiano; Baarìa.
Max von Sydow (Lund, 10 aprile 1929) attore svedese; AN: Pelle the ConquerorExtremely Loud & Incredibly CloseThe ExorcistGame of Thrones.
László Szabó (Budapest, 24 marzo 1936) attore, regista, sceneggiatore ungherese.
Anya Taylor-Joy (Miami, 16 aprile 1996) attrice, modella statunitense-britannica, The WitchEmmaThe Queen’s Gambit (La regina degli scacchi).
Simona Ventura (8NiPUf) (Bentivoglio, 1º aprile 1965) conduttrice televisiva, attrice italiana.
Aleksandr Zbruev (Spv) (Mosca, 31 marzo 1938) attore russo, NU; The Inner Circle.

Spiritualità

Clemente XII (Lorenzo Corsini) (1NUf) (Firenze, 7 aprile 1652) 246° papa cattolico.
Timothy Freke (8 aprile 1959) autore inglese; The Jesus Mysteries*, Jesus and the Lost GoddessThe Hermetica; IP; “Un essere illuminato non crede più di essere un corpo. Il corpo appartiene alla Natura, non a lui, e quindi il suo destino non ha importanza. È Uno con tutto. Vede la bontà ovunque. È immerso nella Luce divina”; “Sebbene sembriamo essere individui separati, in realtà siamo tutti espressioni di un’unica immaginazione primordiale. Partiamo dal presupposto di essere molti, ma in realtà siamo uno. E quello che ci facciamo l’un l’altro lo facciamo a noi stessi”.
Tsultrim Gyatso (Litang, 29 marzo 1816) 10° Dalai Lama.

Scritti

Sigillo

Sigillo astrosciamanicouna V sormontata da una piccola e da una fiamma. Indica lo strenuo coraggio nel perseguire la propria visione, rimuovendo qualunque ostacolo esterno. Nessuna distrazione o indecisione è possibile. Tutto è disperso, e ciò che rimane è l’essenza. Qui fai tabula rasa e rimani in solitudine, partendo da zero. Si tratta di una situazione di emergenza in cui la chiarezza diventa estrema. La forza è bruta e istintiva. 1.1 è il guardiano della soglia, che non fa entrare nessuno a parte sé stesso. Non vi sono possibilità di compromesso. Esistono solo due soluzioni: annullare o essere annullati. Non è possibile alcun dualismo: solo uno rimane nella sua totale ed estatica solitudine. Qui inizi un nuovo corso, ti liberi della storia personale, passando a quella collettiva, di cui pure ti liberi per accedere alla storia mitica, oltre il tempo. L’invito è a svegliarsi, a uscire dalla quarantena dell’anima.

Un corso in miracoli:
Nulla di ciò che vedo … ha alcun significato (L-pI.1). Io ho dato a tutto ciò che vedo … tutto il significato che ha per me (L-pI.2). Io non comprendo nulla di ciò che vedo … (L-pI.3).
Non c’è ordine di difficoltà nei miracoli (T-1.I.1:1). La preghiera è lo strumento dei miracoli (T-1.I.11:1). I miracoli sono pensieri (T-1.I.12:1). Lo scopo de tempo è di metterti in grado d’imparare a usare il tempo in modo costruttivo (T-1.I.15:2). I miracoli trascendono il corpo. Sono spostamenti improvvisi nell’invisibile, lontano dal livello corporeo. Ecco perché guariscono (T-1.I.17). I miracoli rappresentano la libertà dalla paura. “Espiare” significa “disfare” (T-1.I.26:1-2). Lo Spirito Santo è il meccanismo dei miracoli. Riconosce sia le creazioni di Dio che le tue illusioni. Separa il vero dal falso con la Sua capacità di percepire totalmente invece che selettivamente (T-1.I.38). L’interezza è il contenuto della percezione dei miracoli (T-1.I.41:1). Uno dei principali contributi dei miracoli è la loro forza nel liberarti dal falso senso di isolamento, privazione e mancanza (T-1.I.42). Il miracolo è uno strumento di apprendimento che riduce il bisogno di tempo. Stabilisce un intervallo di tempo fuori dagli schemi, che non è soggetto alle solite leggi del tempo. In questo senso è senza tempo (T-1.I.47). Il miracolo è l’unico strumento a tua immediata disposizione per controllare il tempo (T-1.I.48:1).

Riferimento Handoriano

 1.1 è associato ad Akiria (Akiria Pradhina), la più grande Nazione dello Stato, sita nel nord della penisola di Kirway, di cui incorpora l’intento incontaminato e le prime audaci imprese dell’eroe supremo Akir, l’Alparuttama Alpradhikara. Si tratta di un’area in buona parte desertica e selvaggia, caratterizzata spesso da forti venti con un gradevole sapore amaro e dai loro spiriti tutelari, tra cui Amun e Aura. Lungo il territorio sono disseminati piccoli villaggi e carovane nomadi. La capitale è ufficialmente itinerante, sebbene s’identifichi con la Nomadia di An e il centro di Akiriarne Horn, presso la Rocca di Akirwa, una delle quattro Rocche Superne Handoriane. Akiria è suddivisa in 11 Nomadie e una Nazione aggiunta, per un totale di 12 unità territoriali riconosciute come Trinità, di cui forniamo alcune informazioni base.
La Nomadia di An (1.1.1): ospita il 1° Comando delle Interforze Handoriane,  il quartier generale dell’Akira Alkunya Akir (Guardie Speciali di Akir) e il Sigillo di Akir con il suo Tempio. Consiste nella capitale Akiriane di Horn e nelle Squares di Anfora, Athena, Alodin, Alotsia, Arjun, Alwota, Adrakapunyan, Nomination An, Seal of Akiria, AAA, e Comando Interforze. Le squadre principali sono: Horns & Seals, Candidates, Amphor. La Nazione Aggiunta di Alkaidanya (1.1.2) è un’anomalia amministrativa, poiché è ufficialmente una Nazione, ma di fatto una Trinità dalla fine dell’Epoca 3. A differenza delle altre Nomadie ha solo due clan nomadi mentre tutti i suoi altri centri sono residenziali. Consiste nella capitale, Alkaidayn, con il suo proprio distretto e il centro principale di Akiria, e le 12 Squares di Alkapenan Ahen, Phisarmonica Ahen, Atman Agrarian, Alfianon Amora, Alrishan Atman, Altiberan Ahen, Almentana Ahen, Adoration Ahen, Alkaidaynan Mare, Atman Arcadian, Alrutondan Mon, Abutilon Atman. Alkaidayn, Adorazione, Alfans.
La Nomadia di Alma (1.1.3): è rilevante per il passaggio della A1 e l’insediamento nomade di Alm. La Nomadia di Aken (1.1.4) contiene una grande varietà di paesaggi, come le sue floride pianure, i deserti di Archon e Alfa e l’Area di Awen. La capitale è Aken, la seconda città residenziale più grande di Akiria e la sede dell’omonima più popolare e antica squadra di Akirwa. L’altra squadra rilevante è Aika. Tutte le sue Squares, a eccezione di Aken e Acer, hanno una natura nomade.
La Nomadia di Aiwarn (1.1.5) situata nell’area centrale di Akiria, comprende l’area desertica di Aiwarian e sia centri nomadi che residenziali. La capitale è Aiwar, generalmente l’impostazione predefinita della capitale nazionale di Akiria. Le squadre principali sono Aiwareh, Amura, Archa e i Pennoni di Akirian.
La Nomadia di Anappia (1.1.6): situata nella zona sud-ovest di Akiria presenta vari centri marittimi, la Alatinan Duneland e l’Handorian Interforce System Acquisition Area 1. Le squadre principali sono Armada, Auburn, Ajasta, Akalka, Nappas, Norman. Il suo eroe è Akampa. Abhika (l’impavido), che opera come guardia di sicurezza del Provordo Paramandira.
La Nomadia di Algemon (1.1.7): nel sud-est della nazione, comprende l’area desertica di Alban. La capitale è Algernon. Il suo eroe è Almasta.
La Nomadia di Nahechoa: (1.1.8) una delle Trinità più eccezionali dell’HSS, il luogo segreto in cui è avvenuto il fatidico incontro tra Handor e Rodnah, di cui non è segnalata ufficialmente l’ubicazione e riguardo al quale esistono diverse congetture.
Akiria è la patria di numerosi eroi dell’Epica, tra cui: Aken, fondatore della prima squadra del Sacro Cono in assoluto; Almasta, il guerriero che colpisce attraverso stati estatici incontrollabili; Akampa, il santo irremovibile; Aban, l’innaffiatore; Abhika, la paura impersonificata; Adima, l’eroe sempre in prima linea; Adeha, l’invisibile; Alka, l’iniziatore di luoghi sacri; Amira, il guerriero più prospero; Antima, il guerriero che combatte a distanza; Arpita, l’eroe donato da Handor; Arzan, il guerriero medico; Navala, l’eroe del rinnovamento; Nipun, il guerriero della destrezza; Nura, l’abbagliatore.

Code Authority Capital Population
1.1.1 Nomady of An Akiriane Horn 4,600,000
1.1.2 Adjoined Nation of Alkaidanya Alkaidayn 18,500,000
1.1.3 Nomady of Alma Aln 6,000,000
1.1.4 Nomady of Aken Aken 9,600,000
1.1.5 Nomady of Aiwarn Aiwar 9,100,000
1.1.6 Nomady of Anappia Auburn 7,600,000
1.1.7 Nomady of Algernon Algernon 4,900,000
1.1.8 Nahechoa Alasuran 4,700,000
1.1.9 Nomady of Albanelson Nelson 6,700,000
1.1.10 Nomady of Apianaltura Assumption 3,800,000
1.1.11 Acornomadia Acorn 6,800,000
1.1.12 Atalanomadia Atala 3,900,000
1.1 77,100,000

Nomi binari: Handorian Heroes: Aken, Algemon, Nain (occhi), Almasta (estatico), Ajasta, Akampa (inamovibile), Abutilon, Aiwarn, Auburn, Ajasta, Armada, Atala, Nelson, Ghianda, Nahechoa, Akiva. Nomi di Provordo: Abadha (libero), Aban (acqua), Abha (luce), Abhika (senza paura), Aboda (innocenza), Adarsha (specchio), Adeha (senza forma), Adima (dall’inizio), Adina (il prima), Advaya (unico), Agama (irraggiungibile), Ageya (oltre il canto), Agenda (re delle montagne), Aika (unità), Aja (raggio di sole), Ajeya (invincibile), Akalpita (impossibile da immaginare), Alaya ( dimora), Alima (potente), Alka (luogo sacro), Amana – Aman (senza mente), Amara (eterno), Amira (ricco), Amiya (amico), Amla (puro), Amoda (gioia), Amola (ineguagliabile ), Amura (saggio), Anama (senza nome), Annata (eterno), Anjana (offerta), Ankura (nuovo germoglio), Ansula (sole), Antima (ultimo), Anubha (fulmine), Anunaya (richiesta), Anupa (incomparabile), Apurva (unico), Aranya (foresta), Archana (preghiera), Arham (il più compassionevole), Arhana (meritevole), Armaan (desiderio), Arohan (ascesa), Arpita (dono), Arta (benedizione), Arun (alba), Arya (coraggioso), Arzan (degno), Asima (infinito), Asmita (orgoglio), Asra (riparo), Asupta (allerta), Atandra (allarme), Atula (incomparabile), Avaran (coperchio), Azima (infinito), Nadiya (fiume), Nadeen (oceano), Nageen (pietra preziosa), Naman (saluto), Nandan (delizia), Narman (gioco), Nartan (ballerino), Navala (nuovo), Navin (nuovo), Nigama (via), Nilaya (residenza), Nilima, Nipun (abile), Nirala (unico), Nirgun (assoluto), Nirvan (liberazione), Nirvatan (ritorno a la fonte), Niyama; Nura (luce), Nutan (totalmente nuova).

Unità territoriale

ITALIA, LAZIO: Roma centro (1); Roma nord (2); Roma est (3); Roma nordovest (4); Frosinone (5); Latina (6); Roma sud (7); Rieti (8); Viterbo (9); Latina: Isole Ponziane (12). CITTÀ DEL VATICANO: Basilica e edifici (10); Giardini (11).

PTU REGION D1-1:
ITALY, Lazio, VATICAN CITY
Binary 1 – Kahe Kahe, 0-2½° Aries

Unità territoriali provvisorie:
PTU REGION D1-1: ITALIA,
Lazio, CITTÀ DEL VATICANO
D1-1: ITALIA, LAZIO, Roma Cc / Pm / gs; Nord, Valle del Tevere: Campagnano di Roma, Capena, Castelnuovo di Porto, Civitella S.Paolo, Fiano Romano ,; Filacciano, Magliano Roman ,; Mazzano Romano, Mentana, Montelibretti, Monterotondo, Morlupo, Nazzano, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, S.Oreste, Torrita Tiberina (2); Est, Tiburtina Sublacense: Affile, Agosta, Arcinazzo Romano, Articoli Corrado, Arsoli, Bellegra, Camerata Nuova, Canterano, Capranica Prestinense, Casape, Castel Madama, Cerreto Laziale, Cervara di Roma, Siciliano, Cineto Romano, Fon, Gerano, Guidonia Montecelio , Jenne, Licenza, Mandela, Marano Equo, Marcellina.

D1-1: ITALIA, LAZIO, Roma [Cc/Pm/gs] (1); Nord, Valle del Tevere: Campagnano di Roma, Capena, Castelnuovo di Porto, Civitella S.Paolo, Fiano Roman,; Filacciano, Magliano Roman,; Mazzano Romano, Mentana, Montelibretti, Monterotondo, Morlupo, Nazzano, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, S.Oreste, Torrita Tiberina (2); Est, Tiburtina Sublacense: Affile, Agosta, Arcinazzo Romano, Articoli Corrado, Arsoli, Bellegra, Camerata Nuova, Canterano, Capranica Prestinense, Casape, Castel Madama, Cerreto Laziale, Cervara di Roma, Siciliano, Cineto Romano, Fon, Gerano, Guidonia Montecelio, Jenne, Licenza, Mandela, Marano Equo, Marcellina, Monteflavio, Montorio Romano, Morione, Neroli, Olevano Romano, Palombara Sabina, Percile, Pisoniano, Poli, Rifreddo, Rocca Canterano, Rocca S.Stefano, Roccagiovine, Roiate, Roviano, Sambuci, S.Gregorio Sassola, S.Paolo Cavalieri, S.Angelo Romano, S.Vito Romano, Saracinesca, Subiaco [Cc], Tivoli [Cc/gs], Vallepietra, Vallinfreda, Vicovaro, Vivaro Romano (3); Allumiere, Anguillara Sabazia, Bracciano, Canale Monteranno, Cerveteri [Cc], Civitavecchia, [Cc] Fiumicino, Ladispoli, Manziana, Santa Marinella, Tolfa, Trevignano Romano (4); Frosinone [Cc]: Alatri [Ccc], Anagni [Ccc], Aquino [Ccc], Fermentino [Ccc], Pontecorvo [Ccc], Sora [Cc],, Veroli [Ccc] (5); Latina [Cc]: Fondi [Cfc], Formia [Cfc]. Gaeta [Cc/T], Minturno [Cfc], Priverno [Ccc], Sezze [Ccc], Terracina [Ccc/T] (6); Roma: Litorale Sud, Castelli Romani, Prenestina Monti Lepini: Albano Laziale [Cc], Anzio, Ardea, Ariccia [T], Artena, Castel Gandolfo, Castel San Pietro Romano, Cave, Ciampino, Colleferro Colonna, Frascati [Ccc], Gallicano Lazio, Gavignano, Genazzano, Genzano di Roma, Gorga, Grottaferrata [Cc], Lanuvio [T], Labico; Lariano, Marino, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Montelanico, Nemi, Nettuno, Palestrina [Cc], Pomezia, Rocca Priora, Rocca di Cave, Rocca di Papa, S. Cesareo, Segni [Ccc], Valmontone; Velletri [Cc], Zagarolo (7); Rieti [Cc]: Borgorose, Corvaro [gs], Magliano Sabina [Ccc], Poggio Mirteto [Cc] (8); Viterbo [Cc]: Acquapendente [Ccc], Bagnoregio [Ccc], Bolsena, Bomarzo, Capodimonte, Civita Bagnoregio, Civita Castellana [Cc], Gallese [Ccc] Marta; Montalto di Castro, Montefiascone [Cfc], Nepi [Ccc], Orte [Ccc], Sutri [Ccc], Tarquinia [Ccc], Tuscanica [Ccc] (9). VATICAN CITY, Vatican City (10), Vatican Gardens [gs] (11). Latina: Isole Ponziane (12).
0-2½°Aries; Aries/Aries; Aries/Mars; 1°Aries12’: Tau Pegasi, Kerb.
Italie Pradesia: Rome Metr. Samaya. AKIRWA, Akiria: Aiwar, Aken, Nelson.

D1-1-1 Lazio, Rome: (comune), IT-RM (LZ)
Rome [1st: state capital city; Prelatial Church of Santa Maria della Pace cathedral Opus Dei RC; San Giovanni in Laterano, Archbasilica, RC patriarchal cathedral, bishop of Rome; Cathedral of the Ordinariato Militare (St Catherine of Siena); Santa Maria Maggiore, Basilica; San Lorenzo fuori le Mura; Santa Croce in Gerusalemme; SCS/G Foro Romano; 2nd: Catacombs of Callixtus; Campo di Verano, cemetery; Coliseum; Isola Sacra Necropolis; Porta Alchemica, Piazza Vittorio Emanuele II, gateway; St Paul Outside the Walls, Basilica; San Martino ai Monti; Santi Quattro Coronati; Santa Maria sopra Minerva; Santa Maria dell’Orazione e Morte; 3rd: Piramide; Pantheon; SCS/G Roma EUR; San Clemente, Mithra] [Julius Evola b; All Roman Catholic popes; John Keats rdt] [6.10.8RB, 1.11.7AF, 5.2.3PP, 7.8.1BP b; 12.7.9AC r]
Lago Regillo [2nd: Battle of Lago Regillo, 499BC]
Ostia [1st: Ostia Cathedral (St Aurea) RC Suburbicarian Diocese Ostia, Dean of the College of Cardinals; Porto Cathedral (Sacred Hearts Jesus/Mary) RC Suburbicarian Diocese Porto-Santa Rufina; Porto Cathedral (St Hippolytus/Lucy) co-cathedral; SCS/G]
Veio [1st: Etruscan city, catacombs, temple of Apollo, 10th BC, 42° 1′ 26″ N, 12° 24′ 5″ E (Municipio XX)]

D1-1-2 Lazio, Rome: Valle del Tevere (20 comuni North of Rome), IT-RM (LZ)
Campagnano di Roma; Capena; Castelnuovo di Porto; Civitella San Paolo; Fiano Romano; Filacciano; Magliano Romano; Mazzano Romano; Mentana; Montelibretti; Monterotondo [12.11.5RC b]; Morlupo; Nazzano; Ponzano Romano; Riano; Rignano Flaminio; Sant’Oreste; Torrita Tiberina

D1-1-3 Lazio, Rome: Tiburtina Sublacense (50 comuni East of Rome), IT-RM (LZ)
Affile; Agosta; Arcinazzo Romano; Articoli Corrado; Arsoli; Bellegra; Camerata Nuova; Canterano; Capranica Prestinense; Casape; Castel Madama; Cerreto Laziale; Cervara di Roma; Ciciliano; Cineto Romano; Fon; Gerano;
Guidonia Montecelio [1st: city 71];
Jenne; Licenza; Mandela; Marano Equo; Marcellina; Monteflavio; Montorio Romano; Moricone; Neroli; Olevano Romano; Palombara Sabina; Percile; Pisoniano; Poli; Rifreddo; Rocca Canterano; Rocca Santo Stefano; Roccagiovine; Roiate; Roviano; Sambuci; San Gregorio da Sassola; San Polo dei Cavalieri; Sant’Angelo Romano; San Vito Romano; Saracinesco;
Subiaco [1st: St Andrew’s Abbey, Subiaco Cathedral (St Scholastica) RC Territorial Abbey co-cathedral];
Tivoli [1st: city 130; Tivoli Cathedral (St Lawrence) RC Diocese; Hadrian’s Villa; Temple of Vesta SCS/G] [St Lawrence of Rome p; Tiburtine Sybil r]; Vallepietra; Vallinfreda; Vicovaro; Vivaro Romano

D1-1-4 Lazio, Rome: Nord-Ovest (12 comuni North-West of Rome), IT-RM (LZ)
Allumiere; Anguillara Sabazia; Bracciano; Canale Monteranno;
Fiumicino [1st: city 93]
Ladispoli; Manziana; Santa Marinella; Tolfa; Trevignano Romano
Cerveteri [1st: Cerveteri Cathedral (St Mary Major) former cathedral RC Diocese; 2nd: Etruscan city, Necropolis, 900BC, 42° 0′ 0″ N, 12° 6′ 0″ E] [St Michael p]
Civitavecchia [1st: city 133; Civitavecchia Cathedral (St Francis Assisi) RC Diocese; Templar site; 2nd: Megaliths]

D1-1-5 Lazio, Frosinone: (91 comuni), IT-FR (LZ)
Frosinone [1st: province capital town; Frosinone Cathedral (St Andrew) RC Diocese]
Alatri [1st: Alatri Cathedral (St Paul) co-cathedral RC Diocese; Chiostro of St Francis, Christ in labyrinth; Acropolis] [St Sixtus I p]
Anagni [1st: Anagni Cathedral (St Mary) co-cathedral RC Diocese; 2nd: Popes Palace; on-YinL61-62] [St Magnus p; Boniface VIII r]
Aquino [1st: Aquino Cathedral (St Thomas Aquinas) co-cathedral RC Diocese]
Cassino [1st: Templar site; megaliths]
Ferentino [1st: Ferentino Cathedral (St John/Paul) co-cathedral RC Diocese]
Fiuggi [1st: Fiuggi Springs, Templar site, on-YinL61-62]
Fontana Liri [Marcello Mastroianni b]
Montecassino [1st: Montecassino Abbey (Assumption Blessed Virgin) cathedral RC Territorial Abbey]
Pontecorvo [1st: Pontecorvo Cathedral (St Bartholomew), co-cathedral RC Diocese]
Sora [1st: Sora Cathedral (Assumption Blessed Virgin) RC Diocese] [Vittorio De Sica b]
Veroli [1st: Veroli Cathedral (St Andrew) co-cathedral RC Diocese]

D1-1-6 Lazio, Latina: (31 comuni), IT-LT (LZ)
Latina [1st: province capital city 36; Latina Cathedral (St Mark) RC Diocese]
Aprilia [1st: city 87]
Fondi [1st: Fondi Cathedral (St Peter) former cathedral RC Archdiocese Gaeta]
Formia [1st: Formia Cathedral (St Erasmus) former cathedral RC Archdiocese Gaeta]
Gaeta [S7] [1st: Gaeta Cathedral (Assumption Blessed Virgin) RC Archdiocese; 2nd: Sanctuary of the Holy Trinity, split mountain, earth temple] [St Erasmus p]
Minturno [1st: Minturno Cathedral (St Peter) former cathedral RC Dioces]
Priverno [1st: Priverno Cathedral (St Mary) co-cathedral RC Diocese; Fossanova Abbey, on-YinL61-62] [St Thomas Aquinas p]
Roccasecca [St Thomas Aquinas b]; San Felice Circeo [1st: Templar site]
Sermoneta [1st: Valvisciolo Abbey, 700, well]
Sezze [1st: Sezze Cathedral (St Mary) co-cathedral RC Diocese]
Terracina [1st: Terracina Cathedral (St Caesarius) co-cathedral RC Diocese; Temple of Jupiter; 3rd: Capitolium; on-YinL61-62] [St Caesarius p]

D1-1-7 Lazio, Rome: Litorale Sud, Castelli Romani, Prenestina Monti Lepini: (38 comuni South of Rome), IT-RM (LZ)
Albano Laziale [1st: Albano Cathedral (S. Pancrazio), RC Diocese]
Anzio; Ardea; Ariccia [1st: Diana’s temple]; Artena; Castel Gandolfo; Castel San Pietro Romano; Cave; Ciampino; Colleferro; Colonna;
Frascati [1st: Frascati Cathedral (St Peter) co-cathedral RC Diocese] [St James the Lesser p]
Gallicano nel Lazio; Gavignano; Genazzano; Genzano di Roma; Gorga;
Grottaferrata [1st: Grottaferrata Cathedral (St Mary) RC Diocese]
Lanuvio [1st: Juno’s Temple]; Labico; Lariano; Marino; Monte Compatri; Monte Porzio Catone; Montelanico; Nemi; Nettuno;
Palestrina [1st: Palestrina Cathedral (St Agapitus) RC Diocese]
Pomezia [1st: city 115]
Rocca Priora; Rocca di Cave; Rocca di Papa; San Cesareo;
Segni [1st: Segni Cathedral (Assumption Blessed Virgin) co-cathedral RC Diocese]
Valmontone;
Velletri [1st: city 136; Velletri Cathedral (St Clement I) RC Archdiocese]
Zagarolo

D1-1-8 Lazio, Rieti: (73 comuni), IT-RI (LZ)
Rieti [1st: province capital town; Rieti Cathedral (St Mary/Gregory) RC Diocese; 2nd: Piazza San Rufo, Umbilicus Italiae, 42° 24′ 8.3″ N, 12° 51′ 46.3″ E] [St Barbara p]
Borgorose: Corvaro [1st Corvaro Castle, 42° 14′ 38.7″ N, 13° 9′ 3.6″ E; 2nd: Roman Well, Tunnel; 3rd: Stone Circle; SCS/G] [Niccolò V antipope b]
Magliano Sabina [1st: Magliano Cathedral (St Liberator) co-cathedral RC Diocese]
Poggio Mirteto [1st: Poggio Cathedral (Assumption Blessed Virgin) RC Diocese]
[1st: Monte Gorzano, D1-1 highest peak, 245 m]

D1-1-9 Lazio, Viterbo: (60 comuni), IT-VT (LZ)
Viterbo [S3] [1st: province capital city 98; Viterbo Cathedral (St Lawrence) RC Diocese] [St Rose of Viterbo p]
Acquapendente [1st: Acquapendente Cathedral (Holy Sepulchre) co-cathedral RC Diocese Viterbo]
Bagnoregio [1st: Bagnoregio Cathedral (St Bonaventure) co-cathedral RC Diocese of Viterbo; Templar site]
Bolsena [2nd: St Christine Basilica, 1078]
Bomarzo [2nd: SCS/G Boscosacro]
Capodimonte [2nd: Isola Bisentina]
Civita di Bagnoregio [1st: power town]
Civita Castellana [1st: Civita Cathedral (St Mary Major) RC Diocese]
Gallese [1st: Gallese Cathedral (Assumption Blessed Virgin) co-cathedral RC Diocese Civita]
Marta [1st: Templar site; 2nd: Torre dell’Orologio]; Montalto di Castro [1st: Templar site]
Montefiascone [1st: Montefiascone Cathedral (St Margaret Antioch) former cathedral RC Diocese; wine Est! Est! Est!]
Nepi [1st: Nepi Cathedral (Assumption Blessed Virgin) co-cathedral RC Diocese]
Orte [1st: Orte Cathedral (Assumption Blessed Virgin) co-cathedral RC Diocese Civita]
Sutri [1st: Sutri Cathedral (Assumption Blessed Virgin) co-cathedral RC Diocese; Templar site] [St Dulcissima p]
Tarquinia [1st: Tarquinia Cathedral (St Margaret/Martin) co-cathedral RC Diocese; Etruscan city, 900BC, 42° 14′ 57″ N, 11° 45′ 22″ E; Templar site]
Tuscania [1st: Tuscania Cathedral (St Mary Major) co-cathedral RC Diocese; Templar site; 2nd: St Peter’s Church, astrological elements, Etruscan acropolis; Bagno della Regina]

D1-1-10 VATICAN CITY, Vatican City (excluding Vatican City Gardens), VA
[1st: St Peter’s Basilica, 1626, Vatican Hill, 41° 54′ 8″ N, 12° 27′ 12″ E; St Peter’s Square; Sistine Chapel; 2nd: St Peter’s Tomb; Vatican Necropolis; Vatican Library; Vatican’s Railway Station]

D1-1-11 VATICAN CITY, Vatican City Gardens, VA
[33d: SCS Courtyard of the Pine, 41° 54′ 11″ N, 12° 27′ 2″ E]

D1-1-12 Lazio, Latina: Isole Ponziane, IT-LT (LZ)
Ponza [1st: Blue Grottos; 2nd: Roman Tunnel]
Ventotene [2nd: Santo Stefano Island

Note

[1] Dolores Cannon, The Three Waves of Volunteers & the New Earth, Huntsville, Ozark Mountain, 2011.
[2] G. Dorfles, A. Vettese, E. Princi, Arte e artisti. Vol. 3: Dall’Ottocento ad oggi, Bergamo, Atlas, 2011.
[3] James Hillman, Il codice dell’anima: carattere, vocazione, destino, Milano, Adelphi, 1997, p. 21.
[4] Ibid., p. 27.
[5] Data di nascita presunta riportata dalle principali fonti. L’identità legale dell’autrice è ancora ignota.
[6] Arcade Fire, Wake Up, in Funeral, Merge, 2005; TdA, vers. orig. “Somethin’ filled up / My heart with nothin’ / Someone told me not to cry / Now that I’m older / My heart’s colder /And I can see that it’s a lie / Children, wake up / Hold your mistake up / Before they turn the summer into dust”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: