6 aprile

“L’aspetto più importante dell’amore non è dare o ricevere: è nell’essere. Quando ho bisogno di amore dagli altri, mi trovo bloccato in una situazione instabile. Essere in amore, piuttosto che dare o prendere amore, è la sola cosa che fornisce stabilità. Essere in amore significa vedere l’Amato in tutto ciò che mi circonda.”

“Quando vediamo l’Amato in ogni persona, è come camminare lungo un giardino, osservando i fiori che sbocciano intorno a noi.”

“Le anime amano. Questo è ciò che le anime fanno. Gli ego non lo fanno, ma le anime sì. Diventa un’anima, guardati attorno, e sarai sorpreso: tutti gli esseri intorno a te sono anime. Sii una di esse, vedine una. Quando molte persone hanno questa connessione di cuore, allora sapremo che siamo tutti uno, noi esseri umani su tutto il pianeta. Saremo uno. Un amore. E non tralasciare gli animali, e gli alberi, e le nuvole, e le galassie, è tutto uno. È una sola energia.”

(Baba Ram Dass, nato il 6 aprile 1931, Sole in Ariete e Luna in Scorpione)

 

Raffaello Sanzio: nato con Sole e Luna in Ariete e Ascendente in Scorpione, il 6 aprile 1483 e morto lo stesso giorno dopo 37 anni, è considerato uno dei più grandi e più popolari artisti di tutti i tempi. E’ conosciuto in particolare per le sue numerose Madonne e abbondanti rappresentazioni di angeli. I santi, le Madonne e gli angeli dipinti da Raffaello sono ricchi di movimento e hanno fattezze realistiche e armoniose. In alcune delle sue pitture si trovano connotazioni astrologiche con cieli dipinti secondo la posizione delle stelle rispetto all’evento specifico. Ne La Madonna Sistina Raffaello dipinse alcuni dei suoi angeli più famosi che guardano in su, indifferenti e alquanto annoiati, verso la Vergine col Bambino.

Potrebbe interessarti anche: