Accetta la fine

Sarai sempre deluso e frustrato nelle tue relazioni di amore a meno che non comprendi la differenza tra relazioni umane e relazioni multidimensionali. Non importa quali espedienti o tecniche impieghi per trovare un partner ideale, o per fare in modo che una volta che l’hai trovato esso rimanga con te, la tua relazione è destinata al fallimento se seguiti a confondere la realtà fisica con quella multidimensionale.

Una cosa che hai da metterti in testa, perché è matematica, inevitabile ed è sempre accaduta sin dall’inizio dei tempi è il fatto che le relazioni umane, tutte le relazioni umane, senza esclusioni, finiscono sempre.

Se non sei in grado di accettare che una relazione umana finisce, sarai sempre deluso e frustrato, perché non accetti qualcosa che fa parte della realtà fisica, che proprio non si può cambiare.

La relazione finisce perché il tuo partner ti lascia, o perché lo lasci tu, o perché lui muore o tu muori. Non importa in che modo finisce, la sostanza è che la relazione finisce sempre.

Sia che finisca dopo un giorno, una settimana, un mese, un anno, dieci anni, 50 anni, nel momento in cui la relazione finisce, se non l’accetti sarai sempre frustrato e deluso indipendentemente da quanto tempo la relazione è durata.

La chiave per essere felice nelle tue relazioni umane consiste nell’accettare la loro fine. Anche se passi 50 anni di felicità con qualcuno, allorché la relazione finisce, e non accetti che è finita, sarai inevitabilmente frustrato e deluso, e quei 50 anni di felicità non conteranno più nulla perché tutta la tua attenzione sarà rivolta al fatto che è finita, e poiché non accetti che è finita, sarai deluso e frustrato.

Ma che sarebbe finita, se sei un po’ sveglio, lo sapevi sin dall’inizio, perché questo è successo a tutti coloro che ti hanno preceduto ed è accaduto anche a te in tutte le altre relazioni che hai avuto prima.

Una relazione umana ti permette, nella linearità del tempo che implica un inizio e una fine, di avere esperienza di ciò che esiste oltre il tempo, che non ha mai fine. Quest’ultima è la sfera delle relazioni multidimensionali, che seguitano a esistere anche quando la relazione umana si conclude.

La fine di una relazione umana rappresenta il parto della relazione multidimensionale. La relazione umana con qualcuno serve per sviluppare la relazione multidimensionale, che è la capacità di relazionarsi con qualcuno oltre i limiti della forma fisica, della materia e del tempo.

La fine di una relazione umana è il momento più importante e cruciale di una relazione perché in quel momento può nascere o abortire la relazione multidimensionale.

Ogni volta che non accetti la fine di una relazione umana, che ti senti tradito, deluso e frustrato, la relazione multidimensionale è abortita.

Certo, hai sempre la possibilità di rimetterla in gestazione e di provare a farla nascere un’altra volta. Ma il momento più cruciale ha luogo sempre alla fine. E la nascita ha luogo solo se accetti la fine.

 

Potrebbe interessarti anche: