Come stanno le cose

Quando fai qualcosa con gli altri sei sicuro di aver capito come stanno le cose, che cosa state davvero facendo insieme?

Per esempio, sei con Gianni e insieme state facendo qualcosa, che chiamiamo con un codice (la cosa X).

Ma sei sicuro che anche Gianni abbia capito che state facendo la cosa X?

L’avete deciso insieme, c’è un contratto di mutuo consenso che prova che state facendo la cosa X, o semplicemente dai per scontato che state facendo la cosa X?

Potrebbe succedere che Gianni abbia capito che state facendo la cosa Y, invece della cosa X, con cui magari non è affatto d’accordo.

Se le cose stanno così è inevitabile che alla fine ci saranno dei problemi.

Ma non solo, Laura vedendoti insieme a Gianni potrebbe capire che state facendo la cosa Z, invece della X o della Y, per cui quando incontra Carmelo riferisce quello che sta accadendo tra te e Gianni. Carmelo a sua volta, sulla base di quanto Laura ha detto, capisce che tu e Gianni state facendo la cosa A, invece della cosa Z o delle altre cose, per cui provvede a riferire a Marina quel che succede, che a sua volta, ecc.

Inoltre, venendo tu a sapere da Laura, Carmelo o Marina, che Gianni sta facendo con te una delle cose che queste persone ha capito che Gianni sta facendo, puoi capire qualcosa d’altro. Anche Gianni, quando viene a sapere quel che hanno capito le altre persone, può capire qualcosa d’altro.

Insomma, forse è il caso prima di iniziare a fare qualunque cosa, di mettere bene in chiaro come stanno le cose.


Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: