Cose da fare

In questa vita terrena puoi fare ed essere tante cose, ma non puoi fare ed essere tutto. Inevitabilmente nella linearità del tempo molto ti verrà a mancare. Tra le innumerevoli cose che puoi fare forse solo due sono vitali. Se trascuri quelle, trascuri tutto.

La prima è rispondere alla tua vera chiamata, al motivo prioritario che ti ha portato a essere qui. A questo riguardo occorre essere pronti a rischiare. Non puoi sapere con certezza cosa è giusto fare. Nessuno te lo può dire. Si tratta di rischiare e provare, accettando di sbagliare. L’errore ti permette di correggere e quindi rischiare e provare ancora. In effetti lo sbaglio più grosso è non sbagliare. Se non sbagli non imparerai mai nulla e non capirai cosa è giusto fare.

La seconda è capire che vivi simultaneamente in infinite realtà, la cui somma complessiva implica la possibilità di fare ed essere tutto. Questo comporta pure comprendere che in questa realtà separata sei partecipe pienamente di ciò che gli altri fanno e sono, così come di ciò che non puoi fare. Qualunque cosa fai, sbagliata o giusta, comprende ogni altra possibilità di essere e fare, sbagliata o giusta.

Da: Franco Santoro, Pronto soccorso multidimensionale: emergenze spirituali, mondi paralleli e identità alternative, Institutum Provisorium, 2020, p. 12.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: