Giorno dei morti

Oggi, giorno dei morti.

Ma chi sono questi morti?

E tu sei proprio sicuro di essere vivo, di capire la differenza tra vita e morte?

La morte è il più grande mistero della vita, e poiché la morte accade in tutta la vita, così come non sappiamo nulla sulla morte, non sappiamo proprio niente della vita.

La vita insieme alla morte è un mistero, che nessuno qui sulla terra ha mai risolto.

Guardati bene quando senti individui o gruppi di persone sentenziare verità altisonanti e certezze indiscutibili riguardo il significato della vita e della morte.

Le certezze e le verità assolute, con tutto il rispetto, servono ai morti, alle masse di zombie che popolano questa terra. Nel momento in cui vivi nella certezza assoluta di chi sei, chi sono gli altri e cos’è il mondo, non vivi più, sei morto e la tua dimora è un cimitero, forse.

E questo allora è probabilmente il tuo giorno, il giorno dei morti!

Vivere, forse, significa lasciare il mondo dei morti, delle idee fisse, dei modi di essere preconfezionati, di tutto ciò che ti impedisce di esplorare chi sei veramente, perché ti è già stato detto chi sei.

I cimiteri sono tutti i luoghi in cui sei morto, in cui vivi rinchiuso in una tomba, il feretro dei ruoli e delle idee fisse su te stesso e gli altri, forse.

Onora i morti in questo giorno, commemora la tua morte, e poi lascia quella che hai creduto essere la tua vita nel cimitero, esci fuori e vivi.

 

© Franco Santoro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: