I Dodici Giorni di Natale e la Ricapitolazione

12aAstroshamanic-Logos-blank-150x150Il periodo in cui il Sole si trova in Capricorno, è ideale per la ricapitolazione e per preparare la strada per il nuovo anno. Il presupposto della ricapitolazione è che eventi passati possono bloccare l’energia vitale fino a quando non vengono individuati e liberati.

In caso contrario il passato continua a essere trattenuto nel corpo emozionale e costantemente riciclato, riattivato e condensato nel presente. Come esseri umani tendiamo a investire enormi quantità di energia in queste memorie, finché, proprio come in un computer, la memoria si esaurisce, e le nostre vite crollano o si bloccano.

Oltre al riesame della propria vita e delle proprie memorie, al rilascio di rancori ed emozioni bloccate, la ricapitolazione può consentire ad energie precedentemente intrappolate di rendersi disponibili per implementare i risultati e gli obiettivi desiderati. La ricapitolazione quindi può essere seguita da pratiche finalizzate a definire le proprie intenzioni, e a preventivare, organizzare e programmare il nuovo anno.

Una tecnica tradizionale è chiamata Il Cuore dell’Anno, i Dodici Giorni Santi, o i Dodici Giorni di Natale. Comporta l’impiego di una struttura astrologica e cristiana consolidata, basata tuttavia su profonde fondamenta esoteriche e astrosciamaniche.

I 12 giorni si trovano anche nella tradizione vedica, cinese, pagana e in molte altre. Sebbene la pratica sia usata con diverse varianti nel calendario e nelle usanze, la struttura più tipica fa riferimento ai 12 giorni che vanno dal 26 dicembre al 6 gennaio. In una versione più tradizionale, in linea con le antiche usanze celtiche e cristiane, ciascuno dei 12 giorni inizia la sera prima, ossia il primo giorno va dalla sera del 25 dicembre alla sera del 26 dicembre, e così via.

La mezzanotte tra il 24 e il 25 dicembre, che precede l’inizio dei 12 giorni, è considerato il momento più santo e il vero culmine del Solstizio d’Inverno. In quel momento il segno zodiacale della Vergine si trova sull’orizzonte orientale, e svela la nascita immacolata dalla celestiale Vergine (Regina del Cielo) e annuncia l’ingresso dell’energia cristica nel mondo, che viene poi pienamente radicata all’alba del 25 dicembre. Si crede che a Natale le radiazioni guaritrici del Solstizio d’Inverno vengano sparse sul pianeta e Cristo il Verbo, il tredicesimo, vi si stabilisca come focus dei 12 spiriti dello zodiaco, o Spiriti Totem. Questi spiriti lavorano al massimo nei 12 giorni successivi, orchestrati dal Cristo, o Identità Multidimensionale Centrale.

Durante ciascuno dei 12 giorni dedica del tempo a riesaminare o ricapitolare una parte dell’anno appena passato sulla base della distribuzione dei segni dello zodiaco. Il primo giorno (26 dicembre) è associato con l’Ariete e implica il riesame del periodo che va dal 21 marzo al 21 aprile, il secondo giorno (27 dicembre) è il Toro e tratta il periodo dal 21 aprile al 22 maggio, e così via, sulla base della tabella seguente. Il dodicesimo giorno è l’Epifania (6 gennaio) ed è associata ai Pesci e al periodo che va dal 19 febbraio al 20 marzo.

Puoi fare questa pratica dedicando a essa il tempo che puoi permetterti. Basta anche solo che dedichi pochi minuti per ricordare quanto ti è successo durante il transito del Sole in ciascuno dei segni. A questo scopo puoi pure rivedere le tue note sull’agenda, le email o i posts su Facebook.

Lo scopo della ricapitolazione è identificare rancori stagnanti, problemi e azioni in sospeso, e lasciarli andare nel flusso della vita. Anche i sogni di quei giorni possono fornire importanti messaggi ed è utile prenderne nota.

L’Epifania, che segue le Dodici Notti (la vigilia dell’Epifania), conclude i Dodici Giorni di Natale, esemplificando il recupero completo dei 12 Settori e il loro allineamento con l’Identità Multidimensionale Centrale. Si crede che nel giorno dell’Epifania la coscienza femminile della Vergine dà alla luce il potere messianico del Cristo. Un tempo l’Epifania era la data originale della nascita del Cristo ed è ancora celebrata come tale dalla Chiesa Cristiana Orientale. Questa seconda nascita del Cristo esotericamente è in relazione con il suo corpo multidimensionale ed è associata al Battesimo, che è l’esemplificazione della nascita multidimensionale, in contrapposizione alla nascita fisica.

Per altri 12 giorni, dal 7 gennaio (o dalla sera del 6 gennaio) al 18 gennaio, un’altra possibilità è preventivare e programmare il nuovo anno per quanto riguarda tutto ciò che vuoi realizzare. In questo caso puoi dedicare del tempo ogni giorno ad esplorare il tuo intento, desideri, progetti e programmi per ciascun segno dello zodiaco, e parte del Nuovo Anno, iniziando dall’Ariete (21 marzo-21aprile 2020) fino ai Pesci (19 febbraio-21 marzo 2020).

Data ricapitolazione Segno zodiacale Periodo ricapitolazione Parte del Corpo Data programmazione
26 Dic 2020 Ariete 21 Mar–21 Apr Testa 7 Gen 2021
27 Dic 2020 Toro 21 Apr–22 Mag Gola 8 Gen 2021
28 Dic 2020 Gemelli 22 Mag–22 Giu Mani, braccia 9 Gen 2021
29 Dic 2020 Cancro 22 Giu–23 Lug Plesso solare 10 Gen 2021
30 Dic 2020 Leone 23 Lug–24 Ago Cuore 11 Gen 2021
31 Dic 2020 Vergine 24 Ago–23 Set Intestino 12 Gen 2021
1 Gen 2021 Bilancia 23 Set–24 Ott Ghiandole surrenali 13 Gen 2021
2 Gen 2021 Scorpione 24 Ott-23 Nov Organi genitali 14 Gen 2021
3 Gen 2021 Sagittario 23 Nov-22 Dic Plesso sacrale 15 Gen 2021
4 Gen 2021 Capricorno 22 Dic-20 Gen Ginocchia 16 Gen 2021
5 Gen 2021 Acquario 20 Gen-19 Feb Arti inferiori 17 Gen 2021
6 Gen 2021 Pesci 19 Feb-21 Mar Piedi 18 Gen 2021

Molti altri strumenti possono essere usati per la ricapitolazione e questo gioca un ruolo vitale in tutte le  sessioni e seminari astrosciamanici.

Ricorda che ogni momento dell’anno è buono per svolgere la ricapitolazione e per una buona igiene spirituale è necessario svolgerla ogni giorno anche per pochi minuti.

Possiamo tutti noi essere benedetti dal nostro luminoso passato che risplende nel più gioioso dei presenti e si irradia nell’estatico futuro, ritornando al passato in un cerchio infinito di beatitudine e amore.

© Franco Santoro

Potrebbe interessarti anche: