Identità alternative

Stai male a causa della confusione esistente tra la tua identificazione fisica umana e quella alternativa e multidimensionale.

Quando ti identifichi con il tuo corpo fisico puoi stare bene o male secondo i casi.

Quindi se ti identifichi solo con il corpo fisico, per stare bene si tratta di evitare il male il più possibile, attorniandoti di tutto quanto ti fa stare bene, inclusa la presenza di altri corpi fisici di tuo gradimento. Questo implica pure operare in alleanza o competizione con altri corpi che ugualmente vogliono stare bene, facendo loro del bene o del male secondo i casi.

Tuttavia alla fine starai inevitabilmente male, perché il tuo corpo fisico si ammalerà e/o morirà, oppure altri corpi si ammaleranno, moriranno, ti lasceranno, saranno perduti.

A livello multidimensionale invece sei identificato con il tutto. Non sei più solo il tuo corpo fisico, ma tutti i corpi possibili, belli, brutti, anziani, giovani, maschi e femmina, umani, animali, vegetali, minerali, ecc. Non solo, sei tutti i corpi possibili ma pure in tutti i tempi possibili: passato, presente e futuro. Ne consegue che puoi andare avanti e indietro nel tempo, e anche fermarti.

Sei tutti i corpi che vedi, ma anche tutti i corpi che immagini, tutti i corpi invisibili, insomma tutto nel modo più assoluto, e per aumentare la dose del tutto, sei pure niente, il vuoto, l’assenza.

Allora da una prospettiva multidimensionale lo scopo educativo del corpo fisico umano è di farti capire la differenza tra identificazione fisica separata e identificazione multidimensionale.

Quindi la prossima volta che stai male sul piano fisico, per un problema di salute, perché hai perso qualcuno o qualcosa, certo fai qualcosa per stare meglio, ma se proprio non ci riesci, non si tratta di un’anomalia, di una tua negligenza o colpa. Tutto sul piano fisico ci lascia, si logora e muore. Puoi solo ritardare questa evenienza ma non evitarla. Nel momento in cui giunge ci sarà ugualmente per te sia che tu l’abbia ritardata per tanto o poco tempo.

Indubbiamente, da un lato è legittimo fare il possibile per garantirsi il massimo benessere fisico ritardando l’inevitabile malessere che ne seguirà, anche perché quella fisica potrebbe essere pure l’unica realtà, laddove questa storia dell’identità multidimensionale potrebbe essere una fake news.

Tuttavia, nel frattempo, mentre giustamente ritardi l’inevitabile, puoi verificare se esistono identità alternative e a tal riguardo non hai nulla da perdere, perché alla fine perderai ugualmente.


Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: