Luna Nuova in Ariete

La Luna Nuova in Ariete ha luogo il 24 marzo 2020 alle 10:28 ora italiana, a 4°12′ dell’Ariete. Il Sole e la Luna sono in Ariete, per cui è una lunazione all’insegna dell’azione, del coraggio, dell’iniziativa e del cambiamento.

Quando il Sole e la Luna si trovano congiunti nel primo segno dello Zodiaco, raggiungono la massima unità possibile. Si tratta di una Luna Nuova delicata poiché facilita il rapporto con la nostra essenza profonda nella sua autonomia totale verso la rete delle relazioni con persone, luoghi e situazioni.

Questa Luna Nuova emerge come l’invadente suoneria di una sveglia, che all’improvviso ci desta per richiamare l’attenzione sulla realtà o sull’illusione in cui ci troviamo. “È ora di svegliarsi! Hai una missione!” diceva la psichica Dolores Cannon, “È ora di cominciare. Smettila di sprecare tempo! Il tempo per realizzare ciò che sei venuto a fare sulla terra si sta esaurendo!” .

Lascia che i propositi più sacri e arditi del cuore siano annunciati apertamente nel profondo del tuo essere, con impeto invadente, proprio come il segnale pungente di una sveglia, prevalendo sopra tutte le ansietà, tensioni e illusioni del mondo. Questa Luna Nuova apre il portale della primavera del cuore e del trionfo crescente della luce. Di questo portale tu possiedi le chiavi! Sii consapevole che le circostanze attuali contengono in parti uguali luce e buio. Accetta pienamente il buio, perché è in queste tenebre che si rivela la luce, è nella notte che nasce il giorno. Concedi a ogni notte e buio di fungere da utero divino per l’emergenza di tuoi intenti luminosi. Permetti ai propositi più sacri e arditi del tuo cuore di essere annunciati apertamente, prevalendo sopra tutte le paure di questo mondo. Tu possiedi le chiavi del portale! Le hai ricevute come tuo diritto di nascita, per poterle usare, per entrare nel santuario del cuore, per ritrovare la tua vera luce e condividerla in tutto ciò che fai e sei.

Oltre le idee che hai assorbito sin dall’infanzia, i traumi e le vicende della vita, con tutte le opinioni che tu e gli altri si sono fatti di te, esiste un seme primordiale, che rappresenta il vero motivo per cui tu esisti, la tua natura più autentica, un’immagine innata che non ti abbandona mai. Lo psicanalista James Hillman la descrive con la “teoria della ghianda”, ossia l’idea che “ciascuna persona sia portatrice di un’unicità che chiede di essere vissuta e che è già presente prima di poter essere vissuta” . Ognuno di noi è emerso in questo mondo con un’immagine innata che ci definisce, per cui non importa quanto insisti a forzare la tua natura, se sei una ghianda il tuo destino è diventare una quercia. Quest’immagine ha un’intenzione angelica, è una scintilla di coscienza che ha “a cuore il nostro interesse perché ci ha scelti per il proprio” .

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: