Non è fantascienza

Tutte le scelte possibili che puoi fare nella vita diventano effettive negli universi paralleli. Per esempio, sei sposato con C. Prima di fare questa scelta hai avuto una relazione sia con A. sia con B., che non hai mai sposato. Secondo la teoria dell’interpretazione a molti mondi della meccanica quantistica,  che ha preso spunto dal lavoro del fisico Hugh Everett III ed è stata formulata successivamente da Bryce Seligman DeWitt, esiste questo mondo in cui sei sposato con C., ma anche mondi paralleli in cui sei sposato con A., B. e altre persone, così come mondi in cui sei single e pure del sesso opposto. Esiste una versione di te con una vita alternativa in ogni universo parallelo.

Questa non è fantascienza, mitologia, sciamanesimo o una bizzarra credenza religiosa! Questo è ciò che molti scienziati moderni, in buona parte atei e materialisti, ritengono essere la realtà della vita, l’interpretazione di come funziona la natura e la materia. Gli universi paralleli, lungi dall’essere una remota ipotesi, sono la teoria scientifica dominante dei nostri tempi.

Da alcuni decenni si sta sviluppando la più grande rivoluzione scientifica e della coscienza di tutti i tempi. Dapprima credevamo di essere al centro dell’universo, poi fu provato che il centro era il sole, e in seguito che l’universo era privo di limiti, che ci sono innumerevoli soli e galassie. Ora è provato che il nostro universo fa parte di un numero illimitato di universi.

La rivoluzione comporta similmente il saper riconoscere che l’identità che hai in questo mondo è solo una tra innumerevoli identità. Alla luce di ciò, tutti i modi precedenti di considerare i nostri problemi psicologici e le nostre relazioni si rivelano del tutto inadeguati. I tempi sono maturi per considerare le vicende della nostra vita in maniera radicalmente diversa.

FS, 2013

In: Franco Santoro, Pronto soccorso multidimensionale: emergenze spirituali, mondi paralleli e identità alternative, Institutum Provisorium, 2020, pp. 26-27.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: