Non ho tempo!

Non ho tempo! Quante volte senti ripetere dentro e fuori di te questa affermazione.

Il tempo è importante, perché regola la nostra vita fisica, che ha una durata limitata nel tempo. Ma ciò che è ancora più importante del tempo è capire cosa fare del tempo, come gestirlo e impiegarlo. Possiamo capire questo solo se comprendiamo quali sono i nostri veri obiettivi, chi siamo effettivamente e cosa vogliamo davvero. Quindi la priorità nella gestione del tempo risiede nel prendere del tempo per ritirarci dagli automatismi della vita esteriore, prendendo tutto il tempo che serve per riflettere sui nostri effettivi obiettivi, per capire chi siamo veramente.

Se non hai tempo per fare questo, puoi rimandare a un’altra occasione, tra qualche mese, un anno, dieci anni, quando ti sarai sistemato economicamente o quando i figli saranno grandi, quando anche i loro nipoti lo saranno, o semplicemente quando morirai, così che forse avrai una prossima vita per capire chi sei e cosa vuoi.

La giustificazione di non avere tempo è la più mendace che puoi usare quando si riferisce a comprendere chi sei, quali sono i tuoi obiettivi e realizzarli. Significa in altre parole che stai usando il tempo al fine di non capire chi sei, rinunciando a individuare i tuoi obiettivi e a realizzarli.

In questa realtà hai due opzioni: impiegare il tempo per capire chi sei, cosa vuoi veramente e agire di conseguenza, oppure fare l’opposto.

Se stai leggendo queste righe con molta probabilità hai fatto la prima scelta. Ma attenzione, in queste righe non ti verrà mai spiegato chi sei e cosa vuoi. Questi scritti sono solo pubblicità mirata, mera propaganda di chi sei e cosa vuoi, che appare nel mondo di chi non vuole sapere chi è e cosa vuole.

Non importa quanto seguiti a leggere o guardare qui o altrove, l’esperienza di chi sei e cosa vuoi non la troverai mai a meno che non scegli di andare oltre la propaganda e tutto quello che ti viene detto riguardo chi sei o meno.

Questi scritti rappresentano e sostengono il lato di te che vuole capire chi è e cosa vuole, e si rivolgono al lato di te che non vuole capirlo.

Il lato di te che non vuole capire si è impadronito del tempo.

Per potere capire chi sei e cosa vuoi, è necessario che il lato di te che non vuole capire decida di offrire il suo tempo, cessando di usarlo per non capire o per guardare solo la pubblicità.

 

© Franco Santoro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: