Manuale B: Paheka

Corrispettivo epico degli Spiriti Totem, esseri di quinta dimensione, di luce e buio, in grado di produrre buio in quantità pressoché illimitate, seppure con diversi dosaggi. Si dividono primariamente in Hare P., derivati dai Pionieri di Handor, e Mare P. derivati da quelli di Rodnah, e successivamente in categorie relative alle basi direzionali e di settore di produzione. Impiegati dai Pionieri dopo la loro secessione totale per formare l’organico di nuove squadre.

“Poiché erano nati dopo il processo di separazione dei Pionieri, esperivano ingenti disagi a operare in cerchio e non erano in grado di intendere la congettura originaria di unità” (18:17) e tendevano a operare in coppia “in situazioni di accese relazioni di armonia o conflitto binario” (18:18).

Quando i P. si avvidero che potevano conoscersi e giocare tra loro senza la presenza dei Pionieri, generarono un seme autonomo da cui nacquero i Graha, rafforzando le loro basi e dominando quasi interamente il cerchio orizzontale. In seguito alla Tregua Orizzontale acquisirono il dominio sull’intera Sfera e maggiore luce. I P. sono preposti alla dilazione o invasione del rapporto con Pahai Sadoh e i Sadoha in genere, proiettandone componenti di rancore e separazione.

I P. strategicamente costituiscono gli archetipi base ed i modelli originali dai quali tutte le percezioni e le esperienze umane derivano. Ciascuno di essi è un aspetto specifico dell’intero per come appare dalla prospettiva limitata della nostra realtà separata, o CUA. I principali modelli astrosciamanici corrispondono astrologicamente a pianeti e costellazioni, e sul piano del mito a divinità o eroi delle diverse civiltà che si sono sviluppate o sono giunte su questo pianeta.

Essi apparvero nelle loro forme più pure ai primi abitanti della Terra. Con il rafforzamento del processo di separazione, questi archetipi assunsero manifestazioni cristallizzate e modelli complessi che in seguito moltiplicarono abbondantemente in innumerevoli tipi sussidiari. Sono tutti derivati da uno, frammentato in 12 (Modelli Principali), 144 (Modelli Binari), 1728 (Modelli Ternari), ecc. I modelli astrosciamanici principali letteralmente rappresentano le matrici che danno forma per intero alla percezione umana della realtà. Sono i generatori del sogno collettivo che trattiene il nostro mondo intrappolato in ciò che può essere descritto come una simulata griglia di proiezione.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: