Parti del tutto

Ricorda che ogni espressione della tua vita, da quelle più felici a quelle più dolorose, fa parte del tutto.

C’è il giorno e la notte, l’estate e l’inverno non solo nella loro alternanza temporale ma anche simultaneamente. Mentre in una parte del pianeta è giorno o estate nell’altra è notte o inverno. Questa è una nozione di geografica fisica molto elementare, che si applica anche alle emozioni, alla mente e all’anima. La vita è un tutto che comprende anche la morte. E ogni parte del tutto contribuisce al resto del tutto.

Nel tutto non sei mai solo, non puoi essere mai solo. Fai parte sempre del tutto e la tua parte così come ogni parte possibile ha esperienza di ogni aspetto del tutto.

Nel tutto non ci sono pronomi personali. Condividi te stesso con gli altri e gli altri condividono se stessi con te, e tu diventi gli altri e loro diventono te.

Non importa come ti senti, sia che stai bene o male, hai sempre qualcosa da condividere con gli altri, doni da offrire e ricevere. Una delle verità più profonde del lavoro di guarigione astrosciamanica è che i tuoi più grandi malesseri possono essere usati come concime per promuovere le più grandi situazioni di benessere.

Si tratta di imparare a condividere la tua esperienza, qualunque essa sia, perché fa parte del tutto. Ci può essere la primavera da una parte, perché c’è l’autunno dall’altra. Ogni parte è utile all’altra, niente è in competizione. Ciò che prima di tutto necessitiamo comprendere è che siamo sempre utili a qualcuno o qualcosa così come qualcuno o qualcosa è sempre utile per noi. Si tratta di apprendere e vivere questo ogni giorno, perché ciò è vitale per tutti e per il tutto.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: