Sabato Santo

indexIl Sabato Santo conclude la Settimana Santa e la Quaresima. È la transizione tra la crocifissione e la resurrezione, quando Gesù viaggia negli inferi (o, in termini sciamanici, nel Mondo del Basso), compiendo la sua vittoria sulla morte e il diavolo (l’illusione della separazione), liberando le anime e aprendo le porte del paradiso e della pace.

Il Sabato Santo è una sorta di “quiete dopo la tempesta”, un giorno di tregua, riposo e silenzio, dopo la furia catartica del Venerdì e l’esultanza festosa della Pasqua.

Allora, oggi possiamo decidere di entrare nello spirito della tregua, che precede l’amnistia generale per tutti coloro verso cui proviamo rancori o tensioni, inclusi quelli che provano rancori o tensioni verso di noi. Qui ognuno riceve amore e pace da noi, e noi da loro, ogni lotta e competizione svanisce e c’è solo pace… E se proprio ci deve essere lotta, che lo sia nel gareggiare a chi offre più pace.

A pochi minuti dopo mezzanote, mentre in vari paesi suonano le campane, auguro una Buona Pasqua a tutti gli amici di questa pagina, piena di quello che ognuno profondamente necessita e ama in questo momento. Qualunque cosa o stato sia, confido vi giungerà ora o molto presto, insieme anche allo stupore di un imminente incontro luminoso carico di amore, gioia e incanto. Auguro una Buona Pasqua, con le stesse caratteristiche, anche a ogni altra persona.

© Franco Santoro

Immagine: Discesa agli inferi, iconografo bizantino anonimo, 1310, abside della Chiesa di San Salvatore di Chora, Istanbul

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: