Specchi dell’anima


Tutto ciò che ti attira nella realtà fisica è letteralmente solo uno specchio su cui viene riflessa una parte della tua anima. Questa storia della proiezione in teoria la conosciamo un po’ tutti. Per cui non intendo annoiarvi troppo a riguardo.
Da una prospettiva multidimensionale ogni persona è proprio solo uno specchio al 100%, ma questo non vuol dire che la sua funzione sia irrilevante. Gli specchi hanno grande importanza perché attraverso loro puoi vedere le fattezze del tuo corpo che non riesci a vedere direttamente con i tuoi occhi. Tuttavia, una volta che smetti di guardare il tuo corpo e vai da un’altra parte non lasci il tuo corpo appeso sullo specchio.
Quindi, non cessi di avere il tuo corpo per cui hai bisogno di quello specchio per poterlo recuperare. Ti è molto chiara la differenza tra lo specchio e il tuo corpo.
Gli specchi o altre superfici riflettenti come l’acqua o i vetri sono gli unici oggetti in grado di mostrarci il nostro corpo fisico, mentre tutti gli altri oggetti, inclusi tutti gli esseri viventi, ci mostrano aspetti della nostra anima.
Una persona che ti attrae o che ti provoca forti emozioni è uno specchio che mostra una parte profonda di te. Quando questo succede è vitale che tu ti riprenda quella parte dell’anima una volta che hai smesso di specchiarti.
Talvolta è necessario specchiarsi diverse volte ma lo scopo della relazione con lo specchio è quello di recuperare la tua anima e non lo specchio. Quindi non te la puoi prendere con lo specchio se questi a volte non è disponibile e nemmeno quando riflette le immagini di altre persone. Inoltre e soprattutto, per il tuo bene, si tratta d’imparare a non dipendere da un solo specchio ed essere in grado di specchiarsi con qualunque specchio libero, finché proprio ti stufi di specchiarti e fai specchiare in te anche gli altri.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: