Vite passate e universi paralleli

Per coloro che sono un po’ alternativi spiritualmente, in presenza di un’immediata connessione amorevole, passionale o telepatica, o di una reazione negativa, verso qualcuno, senza ragioni o motivi particolari, l’interpretazione più diffusa è che si tratta di una persona incontrata in una vita passata.

Tuttavia, questo succede sempre di meno. Negli ultimi anni la conclusione emergente è che con quella persona stai avendo proprio ora un rapporto significativo in un mondo parallelo. Da una prospettiva più non-dualista inoltre la conclusione è che in un’altra realtà tu sei proprio quella persona.

Quali sono i principali sintomi a questo riguardo?

Vediamone succintamente solo alcuni.

a) forte attrazione e magnetismo derivante dagli occhi della persona che appaiono assai famigliari.

b) facilità spontanea di provare amore, affetto, piacere, gioia, così come gli stati d’animo opposti, in presenza di una persona.

c) connessione empatica e intuitiva, percepisci a distanza ciò che l’altro fa o pensa, e quando lo vedi anticipi quel che dice o fa.

d) toccando le mani o una parte del suo corpo provi un senso di intimità istantaneo, per cui ti verrebbe di lasciarti andare, di seguitare a stargli vicino, così come la sensazione opposta.

e) la sensazione di aver già vissuto con quella persona qualcosa che si sta svolgendo in un dato momento, déjà vu.

Ecc.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: