Formiche

Hai mai osservato un gruppo di formiche che si muovono lungo un sentiero su cui passano tante persone.
 
Da un momento all’altro possono essere schiacciate da un passante, senza che il passante stesso se ne accorga.
 
Ma questo è solo un piccolo rischio, perché da un momento all’altro possono pure essere mangiate da qualche animale.
 
Le formiche non sono mangiate solo dal formichiere, che del resto vive solo nell’America del Sud, ed è una minaccia minima. Ci sono tanti animali e insetti che si cibano di formiche: serpenti, lucertole, lumache, uccelli, ragni, orsi e pure certi tipi di infezioni da funghi.
 
Alcune speci di mosche depongono le loro uova sui corpi delle formiche e una volta che le larve sono nate, divorano la formica per consentire alla larva di emergere. Alcuni esseri umani mangiano le formiche, utili per il loro alto contenuto proteico. Poi ci sono pure le formiche cha mangiano le formiche. Per non parlare dei tanti piccoli eventi naturali che possono devastare la vita delle formiche: pioggia, fuochi, gelo, vento. ecc.
 
Insomma sono veramente poche le formiche che muoiono di vecchiaia. E anche quelle poche, alla fine dei conti muoiono come tutte le altre.
Credi proprio che la tua vita sia molto diversa?
Il fatto che tu sia vivo in questo momento è eccezionale, mentre la morte è la norma e a un certo punto accadrà.
Quindi che senso ha lamentarsi dei pericoli e delle disgrazie?
Che senso ha guardare al futuro, fare tanti progetti, avere tante aspettative, continuare a rimandare qualcosa, aspettare di trovare il momento giusto, di essere pronti nella vita, di raggiungere la sicurezza e stabilità necessaria?
La morte e le disgrazie incombono in ogni momento, ti seguono come un’ombra, non sono incidenti che capitano solo a persone disattente o sfortunate, tristi eccezioni della vita. Sono la norma della vita.
Il fatto che ora respiri, che puoi decidere di fare o essere subito qualcosa, senza aspettare o rimandare, è l’eccezione della vita. E tu puoi scegliere di essere eccezionale, ora!
 
 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: