Primo passo di guarigione

mountainsclassicviewIl primo passo sul sentiero della guarigione consiste nel capire ed esprimere ciò di cui abbiamo veramente bisogno, piuttosto che quello che c’è di sbagliato in noi e nel mondo.

Il problema è che l’attenzione verso ciò che è sbagliato è così forte che perdiamo consapevolezza dei nostri veri bisogni. Questo perché quando riconosciamo onestamente i nostri bisogni, essi sono spesso molto imbarazzanti e inaccettabili per l’idea che vogliamo dare di noi stessi al mondo.

Quindi l‘attenzione continua a rivolgersi verso ciò che ci appare sbagliato e il mondo segue ad essere com’è. Un luogo buio dove nessuno sa di cosa ha bisogno, e tutti sanno cosa c’è di sbagliato.

L’opzione alternativa è iniziare a comunicare i nostri bisogni, portandoli alla luce, non importa quali essi siano e se possono essere soddisfatti o meno. Si tratta di esprimere questi bisogni per riconoscerli e accettarli.

È il primo passo lungo il sentiero della guarigione, a mio vedere s’intende, che può essere seguito da un secondo passo.

Quando un bisogno è comunicato direttamente, usando la lingua e il linguaggio, qualcuno o qualcosa prima o poi lo soddisfa o ce lo fa comprendere nella sua verità. Ed è allora che la lingua e il linguaggio diventano luminosi, e sia dall’alto sia dal basso si rivela il fuoco e la luce.

Franco Santoro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche: